Buongiorno Bludfellas oggi mi piacerebbe farvi conoscere qualcosa che per me è molto speciale…

Ormai 6 anni fa nasce in me una passione, grazie ad un amico che mi permette di provare una splendida disciplina sportiva.

Di cosa vi sto parlando?

Si può chiamare in tanti modi diversi: tessuti aerei, danza aerea, tessuti e basta…

Si tratta di un’ attività molto particolare, una specialità che fa parte dell’acrobatica aerea circense. Di questa fanno parte anche il trapezio, il cerchio, gli straps e la corda liscia per esempio.

Per quanto mi riguarda mi ci sono avvicinata grazie a Giovanni (l’amico di cui sopra!), il quale a sua volta ha avuto un altro maestro a Firenze, conosciuto mentre era di passaggio a Udine per fare un piccolo spettacolo e legando subito una bella amicizia Giovanni ha iniziato a seguirlo imparando quest’ arte, portandola poi a Udine per trasmetterla ai suoi amici che hanno iniziato ad appassionarsi.

Questa passione e crescita sia artistica che come gruppo di persone ci ha portato in questi anni a creare un ASD (Associazione Sportiva Dilettantistica) e a trasmettere questo bellissimo sport anche a tante altre persone.

Siamo l’ASD Tumblerart, un gruppo di ragazzi che 3 volte a settimana si allenano a Udine, nella palestra dell’Istituto Salesiano G. Bearzi dalle 19.00 alle 22.30. Nelle prime 2 ore si allena il gruppo avanzato portando avanti un costante lavoro di ricerca artistica ed acrobatica assieme ad un importante preparazione fisica specifica. La successiva ora e mezza si tengono i corsi per i principianti e i gruppi intermedi di acrobati che apprendono dalle basi fino alle acrobazie più spettacolari questa disciplina, guidati dal gruppo di maestri che riescono a essere sempre a fianco di tutti gli allievi, seguendoli quasi personalmente in questa crescita.

In questi anni abbiamo messo in scena diversi spettacoli nella nostra sede di allenamento; inoltre sono numerose le nostre partecipazioni ad eventi nella nostra regione, come sagre, sfilate, saggi, feste, raduni, spettacoli, presentazioni o inaugurazioni… per ricordarne qualcuna siamo stati ospiti a Gemona, in occasione del passaggio del Giro d’Italia nel 2014, con uno spettacolo assieme a degli amici highliners; abbiamo partecipato ad alcune edizioni della Festa dei Folli a Codroipo; siamo stati presenti più volte in eventi al teatro Giovanni da Udine e ci siamo esibiti in molte piazze del Friuli.

Ma la cosa che ci piace di più è senz’altro allenarci all’aperto, nella natura. Quando arriva la bella stagione niente ci trattiene dall’appendere i nostri tessuti un po’ ovunque! Alberi, falesie, grotte sul mare o anche semplicemente montiamo la nostra struttura in un prato e passiamo il tempo a volteggiare nell’aria.

Per noi la danza aerea è un mezzo per goderci la libertà del nostro corpo, assaporare la bellezza che abbiamo intorno a noi. L’armonia del corpo che si libera leggero sulla musica che ci accompagna. Sentirsi bene muovendoci in uno spazio che non riusciamo ad utilizzare nel normale quotidiano, questa verticalità che ci fa sognare, sudare, esaltare. Ci mette a confronto con noi stessi e ci fa crescere interiormente accompagnati dalla bellezza.

Non servono particolari doti di partenza per praticare questo sport…la forma fisica e i muscoli giusti al posto giusto verranno con l’allenamento! Ovviamente se si approcia avendo già un bagaglio motorio che si avvicina al movimento dell’acrobica aerea come la danza o la ginnastica ritmica/artistica l’apprendimento è più veloce e certe difficoltà non si incontrano! Ma se si ha la voglia e la motivazione si arriva a fare tutto sul tessuto, anche in relativamente poco tempo.

Per quanto riguarda i materiali necessari, serve ovviamente il tessuto e un posto in cui appenderlo! Si tratta di un materiale particolare, ricorda un po’ la lycra ed è molto elastico. La lunghezza è variabile allo spazio che si ha a disposizione in altezza, bisogna sempre tenere conto che i tessuti si usano comunque doppi, appendendoli con un nodo chiamato bocca di lupo. L’altezza a cui di solito li fissiamo noi è tra i 6,50 e 8 metri. Sotto i 6 metri abbiamo difficoltà a muoverci per “mancanza di spazio”. Sopra gli 8 metri è tutto divertimento in più!

Per “volare” sul tessuto consiglio una maglietta con le maniche corte o lunghe (evitare le canotte) e dei leggins con un altro pantalone sopra se possibile, che magari non sia scivoloso e faccia un po’ di attrito…il cotone è perfetto.

Per chi leggendo questo articoletto si sia interessato i nostri allenamenti e spettacoli sono sempre aperti a tutti. Potete contattarci per chiedere informazioni sui corsi, spettacoli o quant altro tramite il nostro sito internet www.tumblerart.it o attraverso la pagina facebook Tumblerart.

Speriamo di vedervi presto e numerosi ai nostri spettacoli.

Elisa & Giovanni

Noi di Blud ringraziamo Elisa e Giovanni di Tumblerart per l’articolo 🙂

DSC_0190BDSC_0226 DSC_0396

DSC_0213DSC_0200eli tessuti trieste

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here