Iniziamo dalla fine, il primo articolo di questa nostra rubrica racconta un vino da meditazione. Un vino che colpisce il cuore ma soprattutto la mente di chi lo assaggia, si apre al naso con miele e frutta secca per poi coinvolgere tutti i sensi con un’irresistibile dolcezza, non stucchevole ma bilanciato da una sottile acidità che ci fa tenere i piedi a terra. E’ un viaggio onirico su un cuscino di velluto, da accompagnare con ostriche, formaggi stagionati, cioccolato amaro o semplicemente con una persona coinvolgente. Servitelo a 12-14 gradi.

PICOLIT-14 picolit-10 11076139_10206241979350021_142999463_n

Canzone associata: I can’t see your face in my mind, The doors

https://www.youtube.com/watch?v=p0TRzTSIQI8

Libro associato: La sfinge senza enigmi, Oscar Wilde

Cantina Rodaro
Via Cormons 60,
Spessa di Cividale 33043,
Udine,

Tel: +39-0432-716066
Email: info@rodaropaolo.it

http://www.rodaropaolo.it/

https://www.facebook.com/rodaropaolo

http://www.rodaropaolo.it/vini/limited-editions/passito-picolit/

http://www.rodaropaolo.it/wp-content/uploads/2013/12/PICOLIT-2010-IT.pdf

Diana

________________________________________________________________________

Una tra le più piccine del gruppo, occhi giganti e una nuvola di capelli mogano. Fiabesca e buongustaia dopo essersi laureata in Relazioni Pubbliche si accorge che diventare sommelier era più nelle sue corde. Locandiera per inclinazione e cuoca per amore, sogna di aprire un’enoteca. Vive nel mondo delle spezie, del riciclaggio, dei colori e del profumo dei fiori. In questo Blog vi porterà a degustare l’essenza della tavola e del vino friulano viaggiando attraverso etichette, locali e qualche ricettina ad hoc per i vostri sensi.

Condividi
Articolo precedentePlay the right thing w/NG
Articolo sucessivoWARRIOR CHARGE
Guest
il tuo articolo su www.blud.life / info@blud.life

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here