Se a Natale puoi, come recita un famoso spot, fare quello che non puoi fare mai, allora a Natale puoi far cambiare idea a qualcuno.
Già, quest’anno a per Natale voglio regalare l’opportunità alle persone che mi stanno accanto di cambiare idea sulla cannabis regalando loro un libro: Just say yes. A Marijuana memoir in vendita su Amazon.

Just Say Yes. A marijuana memoir è un libro semplice, nessuna pesante digressione sul tema giuridico, anzi, è semplicemente la vita di Catherine Hiller, 68 anni, una persona normale, con un lavoro normale, sposata e con tre figli. Lei stessa si definisce una fumatrice incallita, perchè per tutta la sua vita si è fumata una cannetta al giorno, fatta eccezione per i periodi di gravidanza e allattamento. Catherine ce lo vuole dire, vuole farci capire che è possibile vivere la cannabis come una semplice abitudine quotidiana, che non per forza deve portare alla dipendenza o a droghe più pesanti, né tantomeno ad essere degli emarginati sociali, che non riescono a svolgere un lavoro, a mantenersi o ad avere una famiglia. Insomma vuole cambiare lo stereotipo del fumatore abituale di marijuana, nello stesso modo in cui hanno fatto a suo tempo i gay. E’ lei la prima a dirci che dobbiamo imparare proprio dai gay, dobbiamo fare coming out, metterci la faccia insomma. Dobbiamo mostrare a tutti che consumare marijuana è per molti la normalità, fa parte della routine quotidiana e che non limita la nostra vita in nessun modo, insomma per qualsiasi motivo si voglia fumare una canna, dobbiamo essere liberi di farlo.

Verremo guardati nello stesso modo? Ad oggi sicuramente no, come non lo erano negli anni ‘90 i gay, ma a Natale puoi, no?

E’ un pò l’idea che ha avuto anche la nostra amica Serena Caserio, ideatrice di Nonna Canapa e del fumetto educativo “Nonna mi racconti la canapa?”. – In vendita su youhemp.it

Un fumetto destinato ai bambini, stampato su carta di canapa ovviamente e ideato per informare le nuove generazioni che esiste anche la canapa industriale!
Un dialogo semplice tra nonna e nipote, adatto a bambini dai 10 anni in su, che racconta tutto quello che si può fare con questa meravigliosa pianta.

I contesti sono diversi e anche i momenti storici, Catherine vive in un’America sempre meno proibizionista, in cui in molti stati è legale fumare, mentre Serena vive in Abruzzo, dove i campi di canapa continuano ad aumentare. Ma entrambe sono mamme e come tutte le mamme vogliono un mondo migliore per i propri figli. Beh io come loro in un mondo migliore vedo tanta cannabis, medica, industriale e pure ludica!
Se non trovi il coraggio di esporre le tue idee, prova a digitare il tag #myhealthfreedom e dai un’occhiata a tutte le persone che, per un motivo o per l’altro, hanno scelto di dire che consumano cannabis! Se riuscirai a far cambiare idea a una sola persona, sarà già una grande vittoria.

N.B. tutti i proventi derivati dalla vendita del fumetto saranno devoluti alla ricerca medica sull’utilizzo dei cannabinoidi in pediatria.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here