Cosa vorranno mai narrarvi due giovani donzelle friulane, divise tra lavoretti occasionali e spassionate escursioni nell’entroterra friulano – e non solo?
Nel tempo libero ci divertiamo a riscoprire le nostre località preferite, godendo del bel tempo e delle belle cose che hanno da offrire, tra cerbiatti scalpitanti, natura incontaminata e panorami incantati. Ma anche a scoprire posti nuovi, più o meno vicino casa, per ammirare ed osservare tutto ciò che questa regione ha da offrire, per innamorarsene un po’ di più, perché viaggiare non dev’essere solo associato al mondo, perché anche quello che vi sta attorno, per quanto scontato, cela sempre qualcosa di inaspettato ed ammirevole.
Ed è con questa premessa sdolcinata che vogliamo cominciare il nostro viaggio in uno dei luoghi che più spesso è stato catturato nei nostri scatti, anche se in realtà è Barb quella che ci finisce più spesso: quella bellezza intrinseca che è il lago di Verzegnis.

ci piace pure esser creative, e ne avrete prova lungo questo articolo ed i prossimi.

Questo piccolo lago, nato nel marzo del 1957, in seguito alla costruzione della diga che fa da sbarramento al torrente Ambiesta, quest’anno compie la bellezza di 60 anni.
Quando si dice la giovinezza eh!
Negli anni ’60/’70 era un luogo molto frequentato per le molteplici attività che offriva, e celebrare questo bellissimo angolino di paradiso, da 11 anni, ogni anno a fine luglio, viene organizzata una festa che prende il nome di Gnaustock.
Se possiamo darvi un consiglio e se vi piace camminare per montagne circondati dal fruscio del vento e dal cinguettio degli uccellini, cosa in cui alle volte ci crogioliamo un po’, ci sono alcune opzioni per godere a pieno di questo specchio d’acqua.

specchio sul lago.

Passato il ponte che collega il lago e con una bella camminata ci si ritrova nella piccola frazione di Pusea. Altrimenti, con una piacevole passeggiata attorno la riva, partendo dal ponte, si può raggiungere la diga che offre una vista alquanto insolita.
Inoltre sarebbe cosa buona spendere un attimo del vostro tempo per una piccola escursione alla Malga Avrint, per godere di una bellissima vista sul
Tiliment: ci si arriva dopo la pista di servizio che si stacca dalla Verzegnis – Sella Chianzutan, poco prima del doppio tornante finale.

la diga del lago di Verzegnis.

Ora, come ogni luogo montanaro che si rispetti, anche nei dintorni si celano piccole bellezze immacolate, e noi ve ne vogliamo citare due, che troverete con facilità in prossimità di Villa Santina.

Sulla strada che da Verzegnis porta verso Invillino, frazione della sopracitata, prima del ponte sul Tagliamento, sulla sinistra si stacca una stradina sterrata con l’indicazione di Cascata Plera. Arrivati nel piccolo spiazzo, dove lascerete l’auto, avete due opzioni: sulla destra vi attende un sentierino che in pochi passi vi porta a scoprire una stupenda panoramica sul Tagliamento e sulle vallate del pordenonese che vi si stagliano di fronte.

Invece, proseguendo per la strada sterrata, giungerete alla cascata, che vi offre anche una sosta picnic immersi nella natura. Le acque del rio Plera sono soggette a captazione a monte per fini idroelettrici ed il salto della cascata è quindi visibile solo in alcuni periodi dell’anno, preferibilmente da giugno a settembre.

cascata Plera.

Con questo noi concludiamo la nostra prima escursione, e ci rivediamo alla prossima, sempre alla ricerca di nuovi paesaggi e vecchi amici!
Le foto appartengono ad entrambe, e siamo sicure che col passare del tempo, riuscirete pure ad escogitare chi delle due ha scattato quale.
Nel frattempo, se siete curiosi, vi aspettiamo su per montagne, o ci trovate nella descrizione qui sotto.

Condividi
Articolo precedentePostcards fron the Andaman Islands, India
Articolo sucessivoVicinoLontano 2017 – La Biblioteca dei libri in cammino
Dôs furlanes pal Friûl
Due friulane d'eccezione, una carnica, l'altra della bassa, professano sfumature di questa piccola ma ricca regione in modo differente, ma condividono lo stesso amore per la natura e la montagna, la stessa voglia di scoprire e rivalutare luoghi ben noti e paesaggi inesplorati, di meravigliarsi per le piccole cose, ed ammirare incondizionatamente la bellezza che le circonda. Due volte al mese vi porteranno a spasso per il loro FVG, condividendo con voi aneddoti e piccole curiosità, esplorando angoli popolari e borghi ignoti, mostrandovi la varietà che arricchisce la nostra regione, e non tralasciando i paesi che sono a confine e le loro particolarità, attraverso le loro foto e le loro sensazioni.

2 Commenti

  1. Sempre un’emozione ..rivedere le immagine del lago di Verzegnis!.. IO vengo in Carnia, avendo una casetta in affitto, da oltre 25 anni..! In bicicletta ho viaggiato in quasi tutta la meravigliosa Carnia. Tra non molto ci ritorno..Grazie.

    • Grazie Gentilissimo! Ci fa un sacco piacere riportarle alla memoria bei ricordi 🙂 tra l’altro oggi il lago vestiva di un manto verde incredibile 😉

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here