Oggi vogliamo farvi scoprire una nuova realtà che si occupa di musica live in FVG, abbiamo intervistato per voi Herald, Irene, Matteo. Vediamo insieme di cosa si tratta.

Cos’è Revolution HIM?

Revolution HIM nasce dall’idea di tre di noi Herald (21), Irene (26) e Matteo (31), rispettivamente uno studente all’Università di Trieste, un’ex-studentessa dell’università di Udine attualmente alla ricerca di sbocchi e un mediatore culturale precedentemente impegnato nell’organizzazione di numerose edizioni di Folkest, nonché grafico e fotografo promettente. A noi si sono uniti poco dopo Carlo (29), ingegnere gestionale ed Alex (26) operaio e network marketer. Questi ultimi si occupano per lo più degli aspetti tecnici (service audio e luci) ed entrambi hanno fatto parte di diverse band; Herald e Irene seguono la comunicazione mentre Matteo si occupa un po’ di tutto, perché ha dalla sua una più nutrita esperienza e gestisce nello specifico fotografia e grafiche. I ruoli a volte si incrociano, ad esempio la direzione artistica è un continuo confronto fra tutti noi.

Come vi siete conosciuti e come è nata l’associazione?

Il primo progetto a cui abbiamo lavorato assieme è stato un piccolo concerto a settembre 2013 per conto di un’associazione giovanile locale. Herald ed io ci conoscevamo già e in quel periodo avevamo appena incontrato Matteo. Siccome stavamo già lavorando a questo primo evento, che a posteriori abbiamo chiamato Revolution Zero, non abbiamo esitato a coinvolgere anche lui, che in effetti si era proposto di collaborare. Quel giorno anche Carlo e Alex erano presenti a darci una mano col service. L’anno dopo è partito tutto con un facile “oh, lo rifacciamo?” tra Herald e Irene … ed è arrivato il festival “Revolution – Revenge”, riproposto un anno dopo come “Revolution – Reloaded”.

Di cosa si occupa precisamente e dove operate?

Il nostro scopo è supportare i gruppi sia in senso generico, cioè contribuire alla diffusione della loro musica ad esempio sui social, sia in senso più pratico, cioè organizzando per e con loro concerti in cui possano esibirsi o trovando loro date interessanti e location adatte.
Siamo tutti spilimberghesi, quindi tendiamo a muoverci qui o nelle zone limitrofe e non ci dispiace l’idea di dare un contributo affinché ci sia più musica nella nostra città, visto che le band non mancano, infatti collaboriamo con Spilimbergo Musica per unire le forze.

Quali eventi avete già organizzato? Quali saranno invece le prossime date?

Abbiamo organizzato diversi eventi nell’arco di quasi due anni. Il “Revolution – Re…”, che ci proponiamo di fare ogni fine estate, sta per giungere all’edizione 3 ma abbiamo anche organizzato concerti più piccoli, con due band per volta in locali quasi sempre diversi, per non parlare del supporto alla scena Metalcore e futuri programmi con la scena Hip-Hop.

Siete voi a cercare i gruppi per farli esibire? C’e un genere musicale che prediligete?

Si, tendenzialmente siamo noi a contattare le band a seconda del tipo di serata che abbiamo in mente. Capita che veniamo contattati anche dai gruppi stessi, se hanno progetti in mente …in quel caso noi cerchiamo location, a volte gruppi spalla e service.
Non abbiamo un genere musicale preferito anche perché siamo tanti e abbiamo tutti gusti differenti e perché non si può proporre sempre la stessa cosa ma è meglio accontentare tutti, band e pubblico compresi.

Se una band volesse proporsi quali sono i riferimenti?

Il modo più veloce per contattarci è scrivere un messaggio privato alla nostra pagina Facebook, Revolution HIM. In alternativa ci trovate su revolutionhim@gmail.com .

Cercate nuovi membri che vi possano aiutare ad organizzare gli eventi? A chi si devono rivolgere?

Chiunque voglia proporsi può contattarci alla pagina FB sopra indicata. Siamo aperti alle idee di tutti!

revolution-him

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here