Lo spettacolo, forte di un successo internazionale, è l’ultima creazione della eVolution Dance Theater, compagnia fondata dal coreografo e danzatore Anthony Heinl, già membro di Momix. Immancabile, dalle ore 19, l’aperitivo nel dehor del Teatro con tanta musica

Interessantissimi gli spettacoli proposti dal Teatro Nuovo Giovanni da Udine, per la rassegna Teatro Estate 2018, dalle opere dedicate ai più piccoli, a quelle che lasciano anche i grandi a bocca aperta. Per l’ultimo attesissimo appuntamento estivo, giovedì 2 agosto 2018 in scena Night Garden, di Anthony Heinl e Nadessja Casavecchia: lucciole colorate, cieli infiniti di stelle, venti impetuosi di luce, creature misteriose dalla consistenza opalina per stupire grandi e piccini e regalare alla città una favola moderna, se così si può dire. Questo mondo fatato infatti è fatto sì di corpi, ma anche di tecnologia e giochi di luce che vanno a rendere la scena un luogo magico in cui perdersi.

Per la sua capacità di commistione tra musica, danza, contorsionismo, illusionismo, utilizzo delle luci e arti visive in genere, questo è uno spettacolo che mi immagino aprire uno di quei Festival internazionali, uno di quelli immensi che a me piacciono tanto, lo Sziget o il Burning Man, per esempio.


La compagnia eVolution Dance Theater è stata fondata dal coreografo e ballerino americano Anthony Heinl, già membro di Momix, che in Night Garden intreccia in modo unico e originalissimo danza, acrobazia ed effetti visivi dando vita a uno stupefacente universo fatto di ambienti pulsanti di vita. “Tutto ciò che è luminescenza nel contesto scenico viene prodotto direttamente dai corpi dei performer, che si muovono sulla parete scura del boccascena – spiega Anthony Heinl – Il pubblico osserva figure eteree mobili; non si vedono i volti, non si vedono i confini esatti delle fisicità, ma solo la loro rappresentazione fosforescente.

Un mondo onirico e misterioso, un sogno ad occhi aperti dalle tinte crepuscolari è dunque quello ricreato da Night Garden, spettacolo nel quale la musica, che spazia da brani dei Massive Attack ai Radiohead, da Joni Mitchell ai Darkside, ha parte fondamentale e contribuisce a crearne l’atmosfera unica.

A completare il quadro, prima dello spettacolo, dalle 19.00, nel dehor del teatro allestito da Moroso e Cumini, tanta musica e dj set in collaborazione con la caffetteria e goloseria Dolcemente Amici. insomma, avrete modo di vivere una serata davvero intensa e non mancheranno i momenti ludici!

Su youtube ci sono diversi video che possono farvi capire l’alta qualità dello spettacolo, ma non siate ingordi, non svelatevi tutte le sorprese prima di andare a teatro!

GIOVEDÌ 2 AGOSTO 2018- ORE 21.00
NIGHT GARDEN

direttore artistico e coreografo Anthony Heinl
co-direttore e assistente coreografo Nadessja Casavecchia
danzatori Bruno Batisti, Lavinia Scott, Giuseppe Liuzzo, Carlotta Stassi, Antonella Abbate, Matteo Crisafulli, Anthony Heinl, Nadessja Casavecchia
direttore tecnico e light designer Mimmo L’Abbate
costumista Maria Cristina Battista
distribuzione Live Arts Management
produzione: eVolution Dance Theater
danza, physical theater, per tutte le età

90 minuti, compreso intervallo, biglietto intero 15,00 €; ridotto G Teatrocard e giovani 12,00 €

FONDAZIONE TEATRO NUOVO GIOVANNI DA UDINE
Via Trento, 4 – 33100 Udine –
Tel. Centralino 0432 248411
info@teatroudine.it ; www.teatroudine.it
Biglietteria: tel 0432/248418 biglietteria@teatroudine.it

Immagini prese da Google

Articolo precedenteSingle ancora per un po’ // Pt.4
Articolo sucessivoTorzeando con Lorenzo
Alessandra
Nata nel 1982 con un peso di 2kg e 240 grammi, negli anni ha recuperato grazie alle nonne ed alla passione per il buon cibo. Una laurea in Studi Europei, un erasmus alle spalle, la voglia di partire sempre in tasca e una cicatrice sul polpaccio sinistro. Si sente nuda se non indossa un paio di orecchini. Colore preferito: rosso. Colore preferito dei capelli: variabile. Cocktail: Godfather. Pandoro o panettone: pandoro. Non sopporta Maurizio Costanzo, Renzo Arbore, la zucca, l’uvetta e il test di Cooper. Ama la musica, i libri, il teatro, gli accenti stranieri e il ragù.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here