Finalmente! Si, dico, finalmente l’ex Caserma Osoppo diventerà per 3 giorni un luogo d’incontro, arte, cultura e musica.
Erano anni che se ne parlava, e i possibili progetti di riqualificazione dell’area erano numerosi, ma fino ad oggi si era trattato solo di chiacchere ed idee.
Un vero peccato, data la vastità del posto e il suo abbandono. E visto che ce l’ho sotto casa.

Ma bando alle ciance e alle considerazioni personali, vediamo nel dettaglio cosa succederà: il progetto BANDUS, l’arte non ha paura ospiterà e proporrà nelle giornate 17, 18 e 19 dicembre musica live, spettacoli, workshop, installazioni sonore e video arte, incontri, aperitivi e food design negli spazi abbandonati dello stabile di Via Adige.

Ecco il programma:

17 DICEMBRE
18:00 OPENING
“Cose che hai fatto mentre non c’era la guerra”, da una suggestione dell’artista in residenza Filippo Minelli con la partecipazione di Davide Bevilacqua, Lara Trevisan e Carne. A cura di ETRARTE
21:00 PERFORMANCE/CONCERTO The Mechanical Tales & Eleonora Sovrani

18 DICEMBRE
9:30 “Stupidorisiko” spettacolo a cura di EMERGENCY e talk
14:30 Workshop creativi + Radio-walkshow
17:00 Talk, BANDUS nei luoghi di guerra
18.30 Talk, “All’imbrunire se non ci fosse la guerra, passeggiata commentata”
Dalle 19:00 LA TREGUA DI NATALE 1915-2015: festeggiamo i 10 anni dei RadioZastava, a seguire Yeronimus Kaplan vintage dj sets. A cura di Homepage Festival

19 DICEMBRE
13:30 Pranzo collettivo
15:00 Spettacolo Bandus
18:30 Di arte e di emergenza, convivio con Gianni Vattimo e Santiago Zabala apparecchiato con le ricette fantastiche dei prigionieri della prima guerra mondiale

L’ingresso è libero, potete seguire l’evento anche su facebook alla pagina:
https://www.facebook.com/events/936200423123732/

Mentre aspettiamo che il fine settimana arrivi, iniziamo a fare un ripassino!

https://www.youtube.com/watch?v=2NitdO9UJY0

bandusosoppo16ok_432769_289566zastava

Lascia una risposta

Inserisci il tuo commento
Perfavore inserisci il tuo nome qui