La colazione è il mio pasto preferito della giornata.
Una coccola diventata nel tempo sacra, un momento dove mi concedo qualche sfizio o dolce, perché poi ho tutta la giornata per smaltire (tranquilli, non sono così salutista come potrebbe sembrare ahahha… i dolci li mangio anche durante il giorno o la sera, semplicemente consumandoli a colazione poi ho tutta la giornata davanti per smaltirli).
Un attimo per me intoccabile, dove trovo la forza e mi do la carica per partire, un momento che solitamente passo in silenzio o con al massimo un po’ di musica o la tv in sottofondo.

Sono una grande amante sia della colazione dolce che salata, quest’ultima soprattutto quando ho tempo o sono in hotel.
Mi piace variare spesso e assaggiare nuovi gusti, abbinando spezie, aromi e colori differenti.

Ultimamente la colazione che più preferisco è l’Overnight Oat.

Ma che cos’è questo tanto acclamato OO??
Si tratta di una pappa di avena.
A differenza del porridge dove i fiocchi di avena vengono cucinati, per creare un overnight oat vanno messi in ammollo per una notte in frigorifero in una quantità di liquido pari al doppio del loro peso, ad esempio 50g di fiocchi di avena in 100ml di latte.

Il tutto è iper-versatile.
Gli ingredienti principali per l’appunto sono i fiocchi d’avena, un liquido, sia esso vegetale (latte di soia, riso, avena, mandorla, nocciola…) o animale (latte di mucca, di capra, di pecora, yogurt magro, kefir…) che vengono uniti e lasciati riposare al fresco del frigorifero per tutta la notte.

A tutto questo si può aggiungere quello che più vi piace, dal cacao, alla cannella, agli aromi, alla cioccolata, a qualcosa per addolcire il tutto (zucchero bianco, di canna, miele, dolcificanti, stevia, sciroppo di acero, sciroppo di agave) e molto altro. Potete poi guarnire il tutto con della frutta fresca o secca o simili.

La comodità è appunto nella sua preparazione.
Tendenzialmente la sera prendo il mio pentolino o ciotola di fiducia e vado ad unire i fiocchi alla parte liquida prescelta. Ormai da tanto spesso lo faccio vado a occhio per le misure. Un altro aspetto da non sottovalutare è il potere saziante dell’avena, vi terrà la pancia piena a lungo

GLI INGREDIENTI PRINCIPALI

  1. Fiocchi di avena
  2. Parte liquida a scelta
  3. Dolcificante a scelta
  4. Guarnizioni varie a scelta

I POSSIBILI ABBINAMENTI

Qui di seguito vi elenco i miei abbinamenti preferiti:

  1. Overnight oat al sapore di strudel, con mela cotta, cannella, uvetta e noci
  2. Overnight oat esotico con cocco rapè, ananas o banana e semi di chia
  3. Overnight oat cioccolatoso con cacao, cioccolata e frutti rossi
  4. Overnight oat energetico con curcuma, cannella, zenzero, miele, banana e frutta secca
  5. Overnight oat bounty con cocco rape e cioccolata

 

I vostri gusti preferiti quali sono?
Siete anche voi degli amanti di questa pietanza o la considerate semplicemente una sbobba dolciastra?

Attendo i vostri commenti!

Per tutte le ricette e altro, andate sulla mia pagina Jedy art&cooking dove ogni giorno, pubblico notizie in merito a cucina, arte, viaggi…

 

Articolo precedenteAl prossimo anno, con il Buddy Market!
Articolo sucessivoL’Angolo di Blud – Heply
Giada
Nata il 31 dicembre '93 (non è così figo come potreste credere... un solo regalo non fa piacere a nessuno) ama dare sfogo alla sua fantasia tra i fornelli. Inchiostro? Fermamente a favore. Tra non molto inizierà a perdere il conto dei tatuaggi che ha. Altre passioni? Camminare ovunque e esplorare gli angoli più nascosti delle diverse località, ascoltare buona musica (Ozzy, Bob Marley, Elvis, Beatles per citarne alcuni) e letteralmente adora il francese. Sacrilegio per una friulana: non apprezza il vino. Ma rimedia con la briscola, evitate di giocarci assieme se non apprezzate tale arte.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here