I Winefathers ve li avevo già presentati un po’ di tempo fa, un gruppo di giovani friulani che ha deciso di trasformare la passione per il vino (e la convivialità), in un lavoro, oltre che in un effettivo aiuto ai vignaioli italiani.
Faccio un riassunto della puntata precedente e mi spiego meglio: The Winefathers è un progetto grazie al quale i vignaioli possono vendere i loro prodotti tramite un portale, e allo stesso tempo chi acquista le loro bottiglie può contribuire a portare a termine i vari progetti che ognuno dei viticoltori persegue e descrive con regolari aggiornamenti sul sito www.thewinefathers.com.

Oltre al portale, i Winefathers partecipano a  varie attività tra cui conferenze e serate di degustazione, da qui l’ultima proposta: (con)FUSIONE, serate d’arte e degustazione.

(con)FUSIONE

(con)FUSIONE è una rassegna unica nel suo genere in cui si fonderanno insieme arte, vino e alta cucina. Quattro serate per calarsi in un’atmosfera contemporanea, stabilire relazioni, ammirare e degustare.
Sarà un modo di riscoprire la progettualità e i progettisti (siano essi pittori, fotografi, poeti, o …vignaioli), di instaurare relazioni, di trovarsi attorno a un tavolo a raccontare e scambiarsi opinioni, sorseggiando un calice di vino, che spesso di questi processi è l’enzima.

Convinzione dei Winefathers è che da qui si debba ripartire, perché il futuro appartiene a chi sa immaginarlo.

(con)FUSIONE si aprirà il 24 Marzo al MAKE Spazio Espositivo con l’evento U viaggiu scausu / Estate siciliana, un’immersione nella vitalità della Sicilia attraverso i suoi colori e i suoi sapori. Dio, ho già voglia di asciugamano e infradito!
Ad accompagnarci in questo percorso saranno le immagini di sette fotografi del Circolo Fotografico Friulano che all’isola, e in particolare alla festa di San Paolo Patrò, hanno dedicato una mostra. Giusto per fantasticare un po’ in attesa che arrivino le vacanze estive.
Potremmo ascoltare i racconti degli artisti degustando i vini artigianali dell’Etna di Tenuta Monte Gorna che lo chef del Ristorante Al Tiglio abbinerà a suggestioni di cucina naturale siciliana.
Goloso.

Si cambia atmosfera per il secondo evento dal titolo E se stasera arriva l’uomo del cappello?, che si terrà il 21 Aprile al Caffè Caucigh. Ad accogliere gli ospiti sarà la pittura unica e geniale di Tiziano Bravi, artista autodidatta poco abituato alle luci della ribalta, ma in grado di colpire con i suoi personaggi descritti a tinte forti.
I vini scelti per la serata, abbinati alla cucina a chilometro zero di Caucigh, sono quelli biologici di Ca’ del Prete, il progetto del giovane vignaiolo piemontese Luca Ferrero che sta riscoprendo alcuni tra i vitigni meno conosciuti del territorio.
Per chi conosce il Caffè Caucigh, sa che è sempre un buon posto dove ritrovarsi per una serata con gli amici, quale occasione migliore di questa per ritornarci?

Si tornerà al MAKE Spazio Espositivo il 19 Maggio per l’attesa Your_Wine_Is_Underground, serata che segna due anteprime assolute.
Da un lato la performance sensoriale ideata appositamente per (con)FUSIONE dal collettivo artistico Dalla Maschera Al Volto “che coinvolgerà i partecipanti in un’esperienza decisamente fuori dall’ordinario” …e questo scatena in me una fortissima curiosità (dopotutto sono donna).
La sessa sera i Winefathers presentano La Cricca: 2.000 bottiglie numerate di bianchi friulani. Questo è un vino particolare, il primo vino targato The Winefathers e nato da due vasche d’acciaio di Tocai Friulano e due botti di legno per il Pinot. Un’anteprima a cui non si può certo dire di no, almeno per un assaggio.
Sarà ancora la cucina naturale del Ristorante Al Tiglio a esaltare le caratteristiche aromatiche dei vini in degustazione.

Quarta e ultima tappa di (con)FUSIONE sarà nuovamente al Caffè Caucigh, il 9 Giugno. Non tutte le gabbie vengono per nuocere, serata in cui si incontreranno la creatività, i colori e le emozioni delle opere di Laura Ellero e i sapori e le nuove interpretazioni dei vini bio delle Tenute Pacelli, un giovane progetto enologico tutto al femminile portato avanti con ostinazione in un territorio difficile come la Calabria.

Vi ho fatto venire voglia di conoscerli un po’ meglio questi Winefathers?
Le prenotazioni sono già partite, vi consiglio di affrettarvi e non perdere questa occasione per un venerdì sera a base di vino e fotografia, in centro a Udine.
Che aspettate? Il 24 marzo si parte per la Sicilia, direzione MAKE!

U viaggiu scausu / Estate siciliana

info@thewinefathers.com – cell. 327/5618717
25€ ingresso singolo
90€ abbonamento per tutta la rassegna (4 appuntamenti)

Condividi
Articolo precedenteRicordiamoci di essere umani
Articolo sucessivoPeople around the world: Mattia a Bangalore, India
Alessandra
Nata nel 1982 con un peso di 2kg e 250 grammi, negli anni ha recuperato grazie alle nonne ed alla passione per il buon cibo. Una laurea in Studi Europei, un erasmus alle spalle, la voglia di partire sempre in tasca e una cicatrice sul polpaccio sinistro. Si sente nuda se non indossa un paio di orecchini. Colore preferito: rosso. Colore preferito dei capelli: variabile. Cocktail: Godfather. Pandoro o panettone: pandoro. Non sopporta Maurizio Costanzo, Enzo Arbore, la zucca, l’uvetta e il test di Cooper. Ama la musica, i libri, il teatro, gli accenti stranieri e il ragù.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here