Incontro Aran in un giorno di fine anno ad una festa di un amico. E’ stato un filo sottile ad unirci, Vivi, una mia canzone giocosa sulla vita. Resto subito sorpresa dalla sua consapevolezza, dallo sguardo sulle cose pulito, chiaro, deciso. Un anima grande in un giovane corpo. L’ambiente, la terra, le persone, la sua vitalità.
E mi racconta dei suoi valori, intenzioni,  poi in questi anni ha ottenuto risultati colla sua tenacia e con quella di chi vicino a lui crede nella tutela dell’ambiente.
Qui vorrei far conoscere … il fotografo che è in lui.

Vuoi usare la fotografia per mandare messaggi, o solo per far conoscere  la bellezza di luoghi?

Attraverso la fotografia voglio trasmettere emozioni di pace e di tutela dell’ambiente, della pace e dell’equitá di tutti noi esseri umani. Mi piace fare fotografie magiche misteriose che fanno pensare e ti aprono un mondo. Le ombre e le luci sono fondamentali per una bella immagine in bianco e nero.

Mi piace il simbolo del bosco, dove c’è il mistero che ti segue mentre cammini, dove gli alberi ti accompagnano … pensi che il genere umano abbia perso il contatto con la natura?

La maggior parte delle persone che vive in città e ha perso quasi completamente il contatto con la natura. Vive nelle sua routine del lavoro e non sta bene dentro di sé. Per ritrovare quel contatto con la natura deve staccarsi dalla routine e riscoprire la natura che è noi stessi!

Qualcosa ti spinge ad aiutare gli elementi, le acque per esempio… sembra  tu abbia una forza incredibile che ti guida, un giovane consapevole …   pensi che ci sia un accordo possibile per stare in contatto colla natura pur lavorando in posti chiusi? Si conciliano anche la tecnologia e l’ambiente?

Riuscendo a conciliare il lavoro d’ufficio con le uscite necessarie che ricaricano lo spirito.
La tecnologia bisogna utilizzarla nel modo opportuno, usare in modo opportuno i nuovi mezzi per trarne dei vantaggi per difendere l’ambiente stando in contatto con persone di tutto il mondo. Deve essere un mezzo di unione e non di divisione.
Quindi mezzi molto utili che permettono l’unione di chi ha interessi comuni.

Parliamo di Aran fotografo di questo lato creativo di te. Cosa prediligi fotografare? So che hai avuto risultati con la fotografia …

Fotografo ogni istante che desidero diventi immortale. Prediligo il bianco e nero. Come soggetti mi piace immortalare i gatti  che incontro, i luoghi e le persone in giro per il mondo. Partecipo a concorsi fotografici … e mi ha sorpreso ricevere il 1° premio per la miglior fotografia al Concorso Nazionale TUTTOMONDO 2018 di SAVE THE CHILDREN ITALY e ho avuto l’onore di ricevere il premio a Palermo dalla celebre fotografa Letizia Battaglia

Il futuro è anche dei giovani … che fanno fotografie? Vorresti continuare in ogni caso la tua passione per trasformarla in attività?

Certo, è una mia passione che vorrei espandere.

La mia critica? Non userei questa parola, direi che la mia è una visione dinamica come lui nelle sue opere fotografiche. Molte versioni, ed il bianco e nero che cattura  emozioni.
Una  fiamma sui particolari sensibili, sentimentali e reali nella luce e nelle ombre del suo immortalare attimi improvvisi  di vita, di persone e della terra, quella che noi dobbiamo imparare a guardare anche attraverso gli occhi di un giovane fotografo che ne svela particolari colla sua abilità, la sensibile trasparenza.

Prima di salutarti ci vuoi lasciare una tua massima?

LA VITA E’ UN FILM CHE NON HA REGISTA

Le sue foto

https://www.flickr.com/photos/arankos

Contatti:

https://www.facebook.com/Arankos/

mail:  torrentealberone@gmail.com

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here