L’estate ahimè è terminata. C’è chi si sta preparando per ricominciare le lezioni universitarie e chi pensa alle sue ferie come un ricordo ormai lontano. Dagli armadi iniziamo a tirar fuori i primi jeans e le prime maglie a maniche lunghe perché, se facciamo serata, un po’ di freschetto iniziamo a sentirlo.

Personalmente non è che adori granché l’autunno e l’inverno, preferisco di gran lunga gli alberi in fiore e le nuotate al mare in una calda mattina di luglio, ma settembre è un mese che amo perché qui in Friuli si ha solo l’imbarazzo della scelta su quale manifestazione partecipare.

Dopo i grandi appuntamenti di Friuli Doc e Medioevo a Valvasone, cari amici di Blud, quello alle porte sarà un weekend molto impegnativo per tutti gli amanti dell’enogastronomia, delle passeggiate all’aria aperta e delle due ruote.

Oltre all’intramontabile Gusti di Frontiera a Gorizia (22-25 settembre) e al divertente Tour de Frasc (25 settembre), c’è un altro interessantissimo evento da non perdere.
La neonata Associazione Valle del Cormor organizza per sabato 24 settembre, la prima manifestazione per valorizzare l’Ippovia, coniugando movimento lento, socialità ma soprattutto una serie di degustazione dei prodotti locali.

Degustando in Valle, questo il nome dell’evento, sarà diviso tra camminate lungo l’ecovia, pedalate non competitive e attività ricreative per i più piccoli.
L’evento inizierà la mattina con una colazione a base di pane, burro e marmellata accompagnato da un bicchiere di succo di mela, offerti dallo spaccio Cospalat di Fontanabona.

Il percorso per camminatori e ciclisti, accompagnati rispettivamente dai volontari dell’Associazione e dalla cicloguida esperta certificata Eugenia Fort, proseguirà lungo il percorso per raggiungere Vigna Meridiana ad Ara Grande, dove i partecipanti saranno accolti con un aperitivo in musica. A seguire si raggiungerà il vecchio Mulin Ferrant restaurato di Cassacco, dove si potrà mangiare maialetto al forno accompagnato da buon vino e le tradizonalissime crostate della nonna con le fragole che crescono sull’Ippovia, proposte dall’azienda CormorVal.

Pensate che il percorso sia finito qui? E invece no!
Gli amanti delle due ruote proseguiranno fino a Colloredo di Monte Albano per visitare l’allevamento elicicolo Che Lumaca!, mentre i più piccoli potranno divertirsi visitando il Museo Contadino di Pagnacco, dove il mastro panificatore Nino accenderà il forno a legna per una dimostrazione di come si faceva (e si fa tuttora) il pane.

Pranzo in stile picnic per le famiglie che stenderanno le tovaglie sul prato e degusteranno un vasto assortimento di golosità, dai cjarsons carnici alle focacce della Ciclofocacceria MAMM, vincitrice del premio Gambero Rosso 2016 per lo Street Food Friulano.

Il pomeriggio per i bimbi in valle proseguirà con una visita all’«antro magico» accompagnati dal flauto magico del polistrumentista Gianfranco Lugano e da due maghi dai sontuosi vestiti che illustreranno la storia di quella caverna naturale e dei misteri della Valle del Cormor.

Bollicine di saluto e crostini di polenta salame e formaggi per tutti i partecipanti che si ritroveranno nuovamente nel tardo pomeriggio a manifestazione conclusa nell’azienda agricola Lis Cjalminis di Fontanabona.

Tutti i partecipanti potranno scaricare direttamente sul proprio smartphone le tracce GPS dei diversi percorsi dalla versione mobile del sito internet dell’Associazione. In questo modo si potrà conservare l’itinerario proposto e ripercorrere la traccia in un secondo momento all’infuori della manifestazione.

Se volete scoprire le varie tipologie di attività, i punti di interesse naturalistici e attrattivi già presenti nella Valle, questa potrebbe essere un’ottima occasione. Il programma completo dell’evento è disponibile a questa pagina.
Per tutte le altre informazioni vi invito a visitare la pagina Facebook dell’associazione o a visitare il sito www.valledelcormor.com/degustando-in- valle

Cheers!

 

Giulia Gortan

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here