Diario di bordo del capitano, data astrale 23 luglio 2015, giorno ventisei.
Camminare, camminare, camminare. Berlino è grande, colorata, piena di angoli, spigoli, graffiti, geometrie. Berlino mi ubriaca gli occhi. Fa caldo, camminare all’ombra, in riva al fiume, prendere sole su una panchina, perdersi in un parco, mi guardo attorno, poi dicono dell’America! Qua ogni distanza è raddoppiata, ogni cosa è amplificata, per fortuna c’è la metro e il mio abbonamento settimanale ai mezzi per euro 29,00 sarà molto molto utile.
Alexander Platz, Kreuzberg, il muro di Berlino, Postdam Platz, Friedrichshain, continua il mio errare tra vie e viette, cartina alla mano.
Il cielo è blu, il sole è alto e chi m’ammazza a me.

g26_2 g26_1 g26_10 g26_9 g26_8 g26_5 g26_4 g26_3 g26_6

 

 

 

 

 

 

 

 

 

VIDEO

https://www.youtube.com/watch?v=3eiZ3Zv-bl8

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here