Diario di bordo del capitano, data astrale 30 giugno 2015, giorno tre.
Stamattina ho pulito il giardino interno, una parte, domani mattina continuerò con l’altra. Gehrard e Tonia mi hanno detto che l’anno scorso hanno fatto una specie di abbonamento, la Schleswig-Holstein Card, che con 30 euro permette di girare tutta la regione. Vado a chiedere all’ufficio turistico.
La card è da fare in stazione, ma non mi conviene, è molto costosa ed è valida solo per i treni.
Chiedo in stazione e mi dicono che la card è solo per un anno ma non sanno bene neppure loro e mi rimandano ad un altro ufficio ancora.
A questo punto dichiaro guerra agli uffici informazioni di Kiel e me la vedo per i fatti miei.
Decido di vedere come andare a Laboe, come muovermi. C’è il bus e c’è il traghetto, quasi quasi faccio l’andata in nave e il ritorno con l’autobus, ci andrò sabato magari che ho tutto il giorno libero.
Torno a casa, parlando racconto della card a Gehrard che controlla su internet e mi dice che lui l’ha fatta il mese scorso e che c’è ancora l’offerta, se vuole me la prenota lui, vale 3 giorni e costa solo 29 euro per girare tutta la regione. Grazie ufficio turistico di Kiel.
Ah, da sabato mettono pioggia e freddo, gradi previsti 13. Aiuto.
Ho pranzato con spaghetti di soia alle verdure, 2,90 euro. Ho cenato con Tonia E Gehrard, mi hanno presentato una ciotola enorme di fragole con gelato per dessert. IO ODIO LE FRAGOLE. Ma era proprio brutto dire di no e le ho mangiate. Tutte.
PS: Thomas non mi ha ancora risposto.

g3_5 g3_4   g3_1

 

 

 

VIDEO

 

Condividi
Articolo precedenteLe meringhe farcite del laboratorio del dolce
Articolo sucessivoRitorna cifra 3 di Solari lineadesign, l’orologio-icona del ‘900 è made in friuli
Alessandra
Nata nel 1982 con un peso di 2kg e 240 grammi, negli anni ha recuperato grazie alle nonne ed alla passione per il buon cibo. Una laurea in Studi Europei, un erasmus alle spalle, la voglia di partire sempre in tasca e una cicatrice sul polpaccio sinistro. Si sente nuda se non indossa un paio di orecchini. Colore preferito: rosso. Colore preferito dei capelli: variabile. Cocktail: Godfather. Pandoro o panettone: pandoro. Non sopporta Maurizio Costanzo, Renzo Arbore, la zucca, l’uvetta e il test di Cooper. Ama la musica, i libri, il teatro, gli accenti stranieri e il ragù.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here