Want create site? With Free visual composer you can do it easy.

Diario di bordo del capitano, data astrale 27 luglio 2015, giorno trenta. Un mese esatto dalla partenza.
Ieri Mauerpark, la classica domenica berlinese ad ascoltare cantanti, batteristi, chitarristi, jazzisti, rock’n’roll, ti butto lì anche un po’ di hip-hop. C’era anche un gazebo dove sparavano musica latinoamericana a manetta e la gente era impazzita. Anche i berlinesi cedono al fascino dello sculettamento insomma.

Per cena patatine, la birra birra (nel senso che la marca della birra era proprio “Bier”) e poi abbiamo deciso di vedere com’era un po’ questa festa reggae in un houseproject, ovvero un palazzo che funge da comune per attivisti politici, abbracciamo gli alberi, evviva Madre Natura, siamo contro ogni tipo di discriminazione, evviva il mondo, ma se non sei contro qualcosa o qualcuno qua non ti vogliamo.

Ho parlato italiano, inglese, spagnolo. Ho bevuto birra e mangiato dolcetti vegani.
Credevo di aver fatto dei video e invece erano solo foto e per di più non c’è una che sia venuta bene.

Siamo tornate a casa cantando “Pa-ni-no con le oli-ve! Pa-ni-no con le oli-ve!” e ci siamo dimenticate di farci la foto nella macchinetta delle fototessere.
Si, il panino con le olive lo abbiamo mangiato.

Chiara non riesce ad alzarsi dal letto e io non ho nulla da obiettare.
Oggi a rilento.

g30-3 g30-1 g30-4

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.
Condividi
Articolo precedenteCuore di caffè’ – Coffee Addicted
Articolo sucessivoDiario di bordo. giorno 28/29
Alessandra
Nata nel 1982 con un peso di 2kg e 250 grammi, negli anni ha recuperato grazie alle nonne ed alla passione per il buon cibo. Una laurea in Studi Europei, un erasmus alle spalle, la voglia di partire sempre in tasca e una cicatrice sul polpaccio sinistro. Si sente nuda se non indossa un paio di orecchini. Colore preferito: rosso. Colore preferito dei capelli: variabile. Cocktail: Godfather. Pandoro o panettone: pandoro. Non sopporta Maurizio Costanzo, Enzo Arbore, la zucca, l’uvetta e il test di Cooper. Ama la musica, i libri, il teatro, gli accenti stranieri e il ragù.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here