Giorno 35
Diario di bordo del capitano, data astrale 1 agosto 2015, giorno trentacinque.
Ok, confermo che la pulizia non è il loro forte. Ieri alle 9 abbiamo iniziato a fare le camere e ho conosciuto Edwina, è una helper come me, irlandese. E’ un personaggio un po’ particolare ma sembra simpatica. Edwina soffre di diabete e beve come una spugna, così ogni bicchiere di vino che si beve, tira fuori una siringa e si fa una dose di insulina. Così, bene insomma.

Quindi si, dicevo: le camere, rifare i letti, pulire i bagni, lavare i piatti.
Dopodichè un paio di tazze di the sedute in giardino, un giro al supermercato tutti insieme per fare la spesa e alle 2 di pomeriggio circa io, Edwina, Marti, Emma e Lyanne ci siamo seduti in veranda e abbiamo pranzato. Un pranzo che a furia di birra e vino è terminato verso le 11 di sera (per me, qualcuno l’ha fatta più lunga).

E’ stato molto divertente e in effetti il mio inglese è una bomba quando sono ubriaca ma non è che posso ubriacarmi 24 su 24. C’abbiamo tutti dato dentro comunque e io non potevo certo tirarmi indietro visto che sono l’ultima arrivata e devo socializzare.

Stamattina Edwina non si è presentata per pulire le camere. Io, che sono una persona ansiosa, mi sono presa male e per tutta la mattina mi sono chiesta se non avesse avuto uno shock glicemico o come si dice. Invece questa è uscita di camera nel pomeriggio dicendo che aveva capito che avevamo la giornata libera. Eh vabbè.

https://www.youtube.com/watch?v=yWP6Qki8mWc
g35-3g35-1

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here