Chi non si è mai soffermato, durante le tante rievocazioni storiche sparse per il Friuli, ad ammirare questi uomini in costume con guantone in pelle sul braccio su cui posa un rapace, un gufo reale, un falco, un barbagianni, un’aquila? (e la lista sarebbe ancora lunga).
Quel fascino ancestrale di mestieri ormai desueti o addirittura scomparsi.
Si potrebbe accennare, in maniera erudita, al trattato sulla falconeria  “De arte venandi cum avibus” (“Sull’arte di cacciare con gli uccelli”) di Federico II di Svevia, manoscritto conservato alla Biblioteca Vaticana. Parla dei sistemi di allevamento, addestramento e impiego di uccelli rapaci nella caccia. Lasciamo al lettore, eventualmente incuriosito, l’approfondimento.

Ma la falconeria non è morta, esiste, ed oggi, è più viva che mai

Lo dimostra l’apertura del parco “Acrobati del sole” a Cividale del Friuli, dove è possibile visitare i rapaci nelle loro voliere, con tanto di spiegazione su pannelli eseguiti ad hoc per ogni specie. Aperto tutti i giorni, con dimostrazione di volo rapaci alle ore 11. C’è anche un parco giochi per bambini, un bar ed un negozietto di souvenir dotato di t-shirt, guantone da falconiere, cappucci per rapaci e molto altro.
L’ingresso è a pagamento, si può scegliere solo di visitare i rapaci nelle loro voliere oppure assistere anche all’esibizione.
Il pubblico sugli spalti e il falconiere che spiega le attitudini e le curiosità del rapace che sta per esibirsi. Vengono presentati con il nome proprio, Barbara l’aquila delle steppe, Golia il Barbagianni, Baby il girifalco, Nikita l’aquila rapax.

“Dove volano i sogni”, titolo dello spettacolo esclamato a gran voce dal falconiere. Si comincia.

Difficile descrivere a parole lo spettacolo, come è difficile spesso esprimere i propri sentimenti. É un viaggio. Uno splendido volo assieme ai rapaci, un’acrobazia di emozioni, dove la sinergia tra il falconiere e l’animale si trasmette con forti vibrazioni. I rapaci volano silenziosamente e con grande rapidità sopra le nostre teste. Un’esperienza da provare, non da leggere. Per questo v’invito ad andarci. Sosteniamo queste belle ed originali iniziative con la nostra partecipazione.

A breve si potranno frequentare dei corsi di avvicinamento alla Falconeria. Io non me li perdo di sicuro. E voi?

Massimo Codutti

contatto fb: https://www.facebook.com/acrobatidelsole/
contatto sito internet: http://birdcontrolsrl.it
e-mail: acrobatidelsole.cividale@gmail.com

Informazioni:
Il parco ACROBATI DEL SOLE è aperto ogni giorno con i seguenti orari:
10:30-13:30
15:00-18:00
Spettacolo ore 11:00

Ingresso a pagamento

Via del Crognolet 22 – Cividale del Friuli

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here