Eventi sotto le stelle

Che bellezza l’estate! Il sole, maniche corte, le ferie, le giornate che durano più a lungo, i tavolini all’aperto… e il Covid-19.
Fortunatamente la nostra regione è stata una delle meno colpite e in questo momento la situazione pare non essere così male come invece si prospettava mesi fa durante il lockdown – vedi anche: Coronavirus: in Fvg i casi positivi scendono a 105 –, ma questo non vuol dire che possiamo considerarci definitivamente fuori allarme.
Per questo motivo tutti gli enti, associazioni e privati che si occupano di cultura e spettacoli dal vivo, sono corsi ai ripari un po’ come hanno potuto, cercando di ripartire il prima possibile ma attenendosi a tutta una serie di regole come il distanziamento sociale, l’obbligo delle mascherine, la distribuzione di guanti e gel sanificanti.

Non è facile, ve lo dico.
Vi avevo già parlato delle difficoltà e delle problematiche che coinvolgono i lavoratori e le lavoratrici dello spettacolo e sebbene ci sia una riapertura dei teatri e stiano continuando ad uscire date su date di concerti estivi ed eventi sotto le stelle, questo è un settore duramente colpito. Vuoi perchè è stato il primo a chiudere insieme alle scuole, vuoi perchè ora con tutte le restrizioni del caso il pubblico è obbligatoriamente dimezzato (se non ridotto ad un terzo o più, dipende dai luoghi), vuoi perchè la distanza sociale ha tolto a bellezza primaria: il contatto con il pubblico e tra il pubblico.

– Approfondimenti su Spettacoli in FVG

Ritorno in teatro al Giovani da Udine

E forse proprio per tutti questi fattori, ieri sera è stato emozionante.
Ho partecipato a “La giovinezza è sopravvalutata” con Paolo Hendel per la regia di Gioele Dix, il primo spettacolo della primissima stagione all’aperto del Teatro Nuovo Giovanni da Udine, prima in assoluto nella storia del Giovanni da Udine.

I più attenti si saranno accorti che ho scritto che ho partecipato e non che ho assistito, perchè questo è lo spettacolo dal vivo: partecipazione.
Una serata estiva fresca, seduti in una platea in mezzo al verde (il prato di fronte al Teatro), un attore che adoro e che ancora non ero mai riuscita a vedere dal vivo, lo attendevo da settimane!

E poi il pubblico.
All’inizio è stato un po’ strano, dopo mesi di chiusura, ma la sensazione di totale sicurezza (posti distanziati, la misurazione della temperatura, ecc ecc..) ha certamente aiutato a godersi lo spettacolo. E la voglia di essere di nuovo lì, cercare la file e il posto giusto dove sedersi, l’attesa, scambiare due parole con il vicino, tutti piccoli gesti che mi mancavano davvero molto.

Un monologo divertentissimo e intelligente, ritornare in teatro con Paolo Hendel, è stato magnifico. Quindi grazie Paolo, grazie Teatro Nuovo Giovanni da Udine, questi spettacoli sotto le stelle sono iniziati nel migliore dei modi.

– La programmazione su Teatro Nuovo Giovanni da Udine

Il primo Drive-In teatrale in FVG

Ieri per il teatro è stata una gran giornata di novità, e oltre la prima al Giovanni da Udine, c’è stata anche la conferenza stampa di Anà-Thema Teatro, che come sempre è riuscita a proporre qualcosa di nuovo e diverso dal solito: il primo Drive-In Teatrale in regione!

Se n’era parlato molto nel periodo del lockdown ma in FVG ancora nessuno l’aveva proposto: un’iniziativa che permetterà di assistere agli spettacoli di musica e prosa, direttamente dalla propria auto. Ed esattamente come nei Drive-In dei vecchi film americani, si potrà anche ordinare la cena da gustare in macchina durante lo spettacolo.

Ma come funzionerà il Drive-In?

Innanzitutto il luogo, quasi un’arena naturale: il grane prato che si trova a Cassacco a fianco dell’agriturismo “Qui Wolf Udine” (via Giovan Battista Tiepolo).
All’inizio l’ingresso sarà consentito solo a una cinquantina di macchine, anche se l’arena può contenere il doppio delle vetture. Gli spettatori saranno accompagnati a parcheggiare l’auto negli stalli riservati.

All’atto della prenotazione sarà inoltre possibile scegliere se consumare anche uno dei menu proposti dall’adiacente agriturismo, il cui personale porterà direttamente le pietanze e le bibite nelle auto del pubblico.

Quindi attendiamo con molta curiosità di poter assistere ad uno spettacolo teatrale all’interno del Drive-In di Cassacco, sarà un’esperienza molto particolare.
E gli applausi a fine concerto? Si trasformeranno in “colpi” di clacson.

Spettacoli nei boschi, in centro a Udine e in FVG

Ma non è finita qui, Anà-Thema Teatro ha organizzato anche diversi appuntamenti in tutto il FVG, a cominciare dalle ormai consuete Cene con delitto, che si terranno a Nimis, Cassacco, Codroipo, Tarcento…

Il 6 agosto inoltre, partirà la nuova edizione di “Udine del mistero”, l’ormai seguitissimo viaggio a piedi, alla scoperta della città di Udine, tra misteri e segreti, attraversando le piazze, le vie ed i palazzi storici del centro cittadino.
Una visita di Udine guidata e teatralizzata, insolita e misteriosa, a cui noi di Blud vi consigliamo di partecipare.

Ma ancora non basta, in programma anche gli spettacoli nei boschi tra Pagnacco e Cividale. Un cartellone ricco insomma, che porta il teatro in luoghi “non convenzionali” e che ogni volta è capace di stupire.

– La programmazione su Anà-Thema Teatro

Lascia una risposta

Inserisci il tuo commento
Perfavore inserisci il tuo nome qui