Se ancora non sapete come muovervi a Ferragosto, l’impennata dei prezzi vi sfianca e la calura vi attanaglia, l’ideale è pensare ad una gita fuori porta in giornata, o se avete tempo e non lavorate, io vi suggerisco qualche bella idea per ingannare il tempo dal 14 al 16 agosto.

Voltois è un graziosissimo borgo immerso nel verde delle Alpi Carniche, che in quei giorni vi offre sagre, concerti, giochi per bambini, ottimo cibo, la polenta più buona del mondo, tombola, ricchi premi e cotillons, e per gli amanti della fatica, passeggiate più o meno lunghe da poter fare in zona.

Voltois è un paese di circa 30 abitanti, che il 15 e 16 agosto si anima e altro che ordinanze cittadine a spegnere la musica alle ore 23:00. Alle ore 23:00 alla Sagra di San Roc la festa è appena iniziata e ci si sta giusto scaldando le ugole con del buon vino, per far partire la cantosa tra una morra selvaggia e un twist acrobatico.

Ma partiamo dalle coordinate:
Voltois, frazione di Ampezzo, Udine.
Circa 600 mt sul livello del mare.
Da Udine più o meno un’ora di macchina: https://bit.ly/2KrXtKh

Cosa fare il 14 agosto 2018

Si inizia il 14 agosto, suggerisco piacevole camminata e bagno a Sauris, il lago, la Zhare, il magnifico paesaggio. Oppure il lago di Cavazzo, un giro con il pedalò, un caffè al chiosco sulle rive. Magari un picnic, prendete un po’ di fresco sotto gli alberi o vi mettete al sole a friggere se preferite, e concludete la giornata con un bel concerto a Voltois, con Carniarmonie.

 

Carniarmonie coinvolge molti Comuni del territorio ed anche soggetti terzi, ed è interdisciplinare perché propone la musica come elemento di ulteriore valorizzazione di beni culturali e paesaggistici del territorio. Le localizzazioni dei concerti sono luoghi di rara bellezza, in parte già meta turistica di tanti italiani ma anche di cittadini d’altri Paesi, e in parte che anche grazie a questa azione di valorizzazione e promozione potranno diventarlo.
Ma non bisogna dimenticare che Carniarmonie è anche un bel momento per chi in quei luoghi vive e lavora tutto l’anno, e si merita un supplemento di bellezza“, così dice Tiziana Gibelli Assessore alla Cultura e allo Sport Regione FVG, sul sito www.carniarmonie.it.

Il 14 agosto alle ore 21:00, nella Chiesa di San Bartolomeo e San Rocco a Voltois, suonerà il Duo Sebastianutto e Mesaglio, Alex Sebastianutto sax contralto e soprano e Sebastiano Mesaglio, pianoforte. Immaginatevi il silenzio totale attorno, la chiesetta, ultima luce del paese ad illuminare la strada.
Da ragazzi si andava là a guadare le stelle cadenti, abbastanza buio per vederle, abbastanza vicino alla luce per evitare di farcela sotto ad ogni minimo rumore proveniente dal bosco. Immaginatevi: la pace totale, gli alberi, l’odore del fieno, il suono del un sax e del pianoforte a rompere il silenzio.
E’ magico.

Cosa fare il 15 agosto 2018

Il 15 e 16 agosto invece c’è la Sagra di San Roc, ecco il programma:

15 agosto 2018
ore 10:00 Apertura dei chioschi e si scaldano le griglie (come detto sopra, la polenta non è mica quella roba la che si mangia nei ristoranti. E’ VERA polenta carnica, che è più una torta che una polenta, da quanto è buona. Credetemi!)
ore 18:00 Rassegna delle torte, ovvero quando e donne del paese cucinano le torte che verranno poi vendute al chiosco e c’è la premiazione. Immaginatevi un comitato di nonne riunite a fare da mangiare. Ecco, vi è già venuta l’acquolina, so io.
ore 21:00 Ballo con Duo di note. Musica da sagra, non aspettatevi certo un concerto rock. Ma aspettatevi un concerto ROC! C’è chi va col lissio sul nuovo brear (trad: pista da ballo), chi pasteggia, chi sorseggia vino e birra, chi dopo un po’ inizia a cantare il suo cavallo di battaglia. Tendenzialmente si tratta di canzoni che variano dalla tradizione popolare, a Morandi, Celentano, addirittura i Beatles.
Se si tratta di cantose popolari, occhio che la sfida Uomini vs Donne è dietro l’angolo, unica regola: cantare più forte della squadra avversaria (e possibilmente avere più di 70 anni per sapere tutte le parole, ma anche se ne avete di meno non disperatevi, vi insegneranno loro …se riuscite a tenere il passo!).
Nel frattempo i bambini giocano a nascondino, gli adolescenti vanno a fumare di nascosto nei vicoletti attorno alla piazza (ehy adolescenti, fumare fa male, ma se proprio dovete, non buttate i mozziconi in giro!) e i più fortunati riescono anche limonare, proprio la, sotto le stelle, vicino alla chiesa.
Non esiste un orario di chiusura.
E quando dico che non esiste, non esiste.

Cosa fare il 16 agosto 2018

16 agosto 2018
ore 10:00 Apertura dei chioschi
ore 10:30 Santa Messa 
ore 15:00 Giochi popolari. Bambini grandi e piccoli che si sfidano con la corsa nei sacchi, tiro alla fune, la cuccagna, ecc. La Tombola! Un vero e proprio show, con tanto di vallette nuove ogni anno.
Non dite che la tombola è roba da vecchi, perchè voglio proprio vedere se nel momento in cui vincerete formaggi, prosciutti e bottiglie di vino, vi sentirete vecchi, oppure guarderete con aria di sfida quelli che hanno perso e proverete un profondo orgoglio.

Io non ho mai vinto nulla.

…fortunata in amore, dai…
ore 21:00 Ballo con Ghidina Folk (tutto come sopra)

Durante i due giorni di sagra, ci sarà anche la mostra “Racconta Voltois”: ovvero i bambini del paese (autoctoni o in vacanza) raccontano Voltois con un disegno. Qualcuno è molto bravo, qualcuno molto futurista. Un applauso a tutti per l’impegno!
Al primo piano del CRAL, sempre in piazza, la mostra espositiva dei lavori di Eugenio Spangaro, artigiano del legno.

Se poi stare tutto il giorno in sagra non è il vostro obiettivo, da Voltois si può salire in Monfreda o in Pani, per una piacevolissima giornata a camminare nei boschi delle Alpi Carniche, e poi ridiscendere in paese per la meritata birra.
Oppure c’è il lago di Cavazzo a poca distanza e Bordano con la sua Casa delle farfalle, che sembra uscita da una favola.
E ancora il Passo Pura e Forni di Sotto …e pure Forni di Sopra.

Io non so se vi ho convinto, ma di Voltois ho parlato molto altre volte e sempre perchè merita davvero. Venire per credere!

Leggi anche:
Andiamo a Voltois dove tutti di cognome fanno Spangaro
30 anni di giro delle sorgenti
29^ marcia montanara Giro delle Sorgenti

 

 

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here