La sveglia suona, sono le 4:30 del mattino. Il mio corpo dice “no ti prego non farlo, non abbandonare il piumone, rimani a letto e torna a dormire”.

Come vorrei ascoltarlo e rimanere tra le braccia di Morfeo ma non posso… devo alzarmi, vestirmi e andare in stazione per prendere il treno. Il buio avvolge la strada che mi porta al parcheggio, ancora assonnata frugo frettolosamente nella borsa per cercare le chiavi della macchina, metto in moto e dopo poco arrivo a destinazione.

Mi piacciono le stazioni, le ho sempre considerate come dei luoghi dove la gente si lascia andare alle emozioni e dove il tempo sembra fermarsi. Mi diverto ad osservare chi sta attorno a me; ci sono gli innamorati che si salutano e si vogliono godere l’ultimo istante assieme prima di una lunga partenza, ci sono i nipoti che accompagnano i nonni e li aiutano a salire le scale, ci sono studenti, lavoratori, amici, ognuno con la propria vita ma che si muovono verso un luogo comune.

Vengo distratta da una notifica Facebook che appare nel mio schermo: M. ti ha invitato all’evento “Abbracci Gratis”. Incuriosita apro l’invito e leggo la descrizione:

FRIULCLAUN VUOLE AUMENTARE LO STATO DI BENESSERE DEI CITTADINI IN QUANTO REPUTIAMO CHE FARE I REGALI E’ STRESSANTE, NEL PERIODO PRENATALIZIO SI CORRE TROPPO ED INVECE DOVREMMO RALLENTARE UN MOMENTO.
PER CUI OFFRIAMO UNA BREVE ED INTENSA PAUSA PER CONCEDERCI UN PO’ DI AMORE PER NOI STESSI. E I MOTIVI SONO DIVERSI.

Abbracciarsi fa bene ecco perché:

“Ci servono 4 abbracci al giorno per sopravvivere, 8 per mantenerci in salute 12 per crescere”.

10 buoni motivi per abbracciarsi di più:

1. Aumenta la felicità: abbracciarsi stimola la produzione di ossitocina, l’ormone della felicità che allontana lo stress e favorisce la memoria, procurando un senso di appagamento.

2. È un toccasana per la salute dei più piccoli che, se non ricevono sufficienti abbracci pare
possano accusare ritardi nel camminare, nel parlare e nel leggere.

3.  Abbassa la pressione: il contatto fisico manda un segnale al cervello tramite il nervo vago e la pressione sanguigna diminuisce.

4.  Aumenta l’autostima allontanando il rischio di depressione negli adulti e il senso di abbandono nei bimbi che così si sentono così coccolati e amati.

5.  Calma le paure: secondo uno studio pubblicato su Psychological Science, l’abbraccio ha il potere si placare l’ansia e la paura della morte.

6.  Fa bene al cuore e non solo in senso metaforico: secondo un esperimento condotto
dall’Università della North Carolina l’abbraccio riesce ad abbassare il battito cardiaco.

7. Elimina lo stress, perché, oltre all’ossitocina, riduce il livello di cortisolo che è responsabile di nervosismo e ansia.

8. Stimola la motivazione: ricevere la dolce stretta in un momento di sconforto aiuta a ritrovare la motivazione per andare avanti nelle giornate no.

9. Rinforza l’organismo stimolando la ghiandola del timo grazie alla pressione che viene esercitata sullo sterno che è in grado di rafforzare il sistema immunitario.

10. Effetto ‘antiage’: l’abbraccio ha benefici sull’ossigenazione del sangue, poiché durante il
contatto fisico viene prodotta l’emoglobina che rafforza l’organismo e rigenera i tessuti che
hanno, così, la possibilità di ringiovanire.

Una descrizione che parla da sola. Bisognerebbe imparare da quello che accade nelle stazioni, far prevalere le emozioni, spendere meno parole e regalare più abbracci.

Se volete concedervi questo momento, domani sabato 19 dicembre a partire dalle ore 10 passate in piazza San Giacomo, vi aspetteranno a braccia aperte. Per altre info sulle attività realizzate da Friulclaun visitate la loro pagina Facebook.

Il treno è arrivato puntuale al binario 2.

Devo partire.

fri

Giulia Gortan

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here