Dal 26 settembre al 20 ottobre, l’associazione ArtPort propone anche quest’anno un ricco programma con live painting, musica e iniziative culturali. Tema di quest’anno: le migrazioni.

Al via anche quest’anno l’edizione del festival Heart(h). Presso la sede dell’associazione artistico culturale ArtPort a Palazzolo dello Stella, da giovedì 27 settembre sarà possibile assistere alla pittura dal vivo e prendere parte alle numerose iniziative culturali proposte, tutte volte ad affrontare il tema delle migrazioni e l’incontro tra i popoli attraverso i canali dell’arte, da sempre ponte in grado di creare connessioni emotive tra le persone, la cultura e la letteratura.

Oltre alla pittura infatti sono inseriti nel programma incontri su varie esperienze legate alla migrazione e all’incontro, performances teatrali e musicali.

Saranno ospiti gli artisti Lorenzo Chinellato, Giacomo Zorba, Giorgio Visintin, Daniele Gobessi  come artisti residenti; “2DIPIKKE”, il progetto artistico dell’associazione ArtPort tradizionalmente presente in programma, consistente in un’opera collettiva a cui collaborano più autori durante il festival; Sandro Pellarin e Giacomo Sandron con “Apocut-up” e il collettivo di illustratori friulani “SpiceLapis” di Udine che curerà la realizzazione dell’opera collettiva internazionale “Le Migr-Azioni”.

Giovedì 27 iniziano gli eventi pubblici. Apre il progetto Migrart dell’associazione Menti Libere di Lignano Sabbiadoro. Venerdì 28 si parlerà di mediazione culturale e esperienze di integrazione nel territorio con il Ce.S.I di Udine e con l’Area Nuovi Cittadini della coop soc. Codess. Sabato 29 altre esperienze migratorie e incontro con l’autore: si affronteranno i temi di identità e cittadinanza tra gli italo-discendenti di Buenos Aires con un intervento a cura dell’antropologa culturale Giada Gentile, e verrà presentato il libro di Fawad e Raufi “Dall’Hindu Kush alle Alpi. Viaggio di un giovane afghano verso la libertà”.

Sempre sabato, laboratorio espressivo con materiali di riciclo a cura dell’Area Nuovi Cittadini della coop. soc. Codess. Partecipazione su iscrizione.

Domenica 30, come di consueto, laboratori e stand aperti dalla mattina e inaugurazione della mostra alle ore 17.00. A seguire installazione artistica a cura di Zeroidee di Udine e performance di danza di Erica Modotti

Completano la proposta i gruppi musicali: Freddy Frenzy and the Magazine Roots, Supertramp special, Paolo Paron, dj Alkem, John Young, Giorgia d’Artizio tra i nomi in cartellone.

Le opere rimarranno esposte fino al 20 ottobre. Finissage con la performance teatrale “Piccoli Noi” di Natascia Hagopian.

STORIA

Dal 2008 l’associazione ArtPort organizza il festival artistico culturale Heart(h) presso il proprio Centro artistico culturale di Palazzolo dello Stella (UD), con lo scopo di promuovere giovani artisti provenienti dal territorio nazionale e dall’estero nel campo delle arti plastiche figurative e della musica.

Il nome della manifestazione riassume il triplice significato delle parole inglesi heart (cuore), earth (terra), hearth (focolare), indicando l’amore per la natura e richiamando l’idea di un luogo accogliente per favorire relazioni e scambi. In coerenza con ciò sin dalla prima edizione il fulcro della manifestazione è sempre stato la residenza artistica durante la quale gli artisti, ospitati dall’associazione, realizzano dal vivo le proprie opere.

Nata come rassegna di pittura dal vivo di esponenti della street art, si è poi aperta nel corso degli anni ad altri linguaggi artistici quali musica, fotografia, scultura, fumetto, video, letteratura e installazioni. Inizialmente rivolta al mondo giovanile, nel corso delle edizioni ha coinvolto un pubblico più vasto, richiamando artisti di livello locale, nazionale ed internazionale e diventando una manifestazione di riferimento per il circuito “off” dell’arte. Heart(h) si propone di incoraggiare linguaggi sperimentali nel campo dell’arte e promuovere giovani artisti emergenti, costituendo sul territorio una realtà inedita di incontro, elaborazione e scambio, che coinvolge attivamente anche i non addetti ai lavori in una vera e propria officina d’arte.

Ormai da alcuni anni ad ogni edizione viene assegnato un tema e per Heart(h) 2018 è stato scelto quello delle migrazioni e dell’incontro tra i popoli. Questa tematica caratterizzerà le opere  realizzate e il programma culturale.

Il festival si svolgerà dal 26 settembre al 20 ottobre 2018 con il seguente programma:

26 settembre

Ore 10.00 inizio del live painting con la partecipazione degli artisti: Lorenzo Chinellato (Lignano Sabbiadoro), Giacomo Zorba (Staranzano), Giorgio Visintin (Gorizia), Daniele Gobessi (Udine)

Ore 15.00 inizio allestimento dell’opera collettiva internazionale le Migr-Mzioni a cura del collettivo di illustratori friulani “Spice Lapis” di Udine.

27 settembre

Dalle ore 10.00 live painting

Ore 18.00 “MigrArt: storie dal viaggio” reading musicale a cura dell’associazione “Menti Libere” di Lignano Sabbiadoro.

Ore 20.00 dj set di dj Alkem con aperitivo in terrazza.

28 settembre

Dalle ore 10.00 live painting

Ore 17.00 Incontri culturali.
-La figura del mediatore linguistico culturale nell’era digitale. Associazione C.e.S.I (Centro Solidarietà Immigrati) di Udine sul tema della mediazione culturale.
-Esperienze di integrazione nel territorio. area Nuovi Cittadini coop. soc. CODESS

Ore 20.00 live Supertramp Special / John Young  saloon piano

29 settembre

Dalle ore 10.00 live painting

14.00 Laboratorio espressivo con materiale di riciclo, a cura dell’area Nuovi Cittadini coop. soc. CODESS. Laboratorio che prevede la realizzazione di un pannello collettivo su un tema condiviso che verrà sviluppato in gruppo, utilizzando materiali di recupero. Aperto a tutti, su iscrizione. Contatti 392 8368267

Ore 18.00 Incontri culturali
-La percezione identitaria dei giovani italo-discendenti a Buenos Aires; intervento a cura dell’antropologa culturale Giada Gentile.
-Presentazione del libro “Dall’Hindu Kush alle Alpi. Viaggio di un giovane afghano verso la libertà” con l’autore Fawad e Raufi

Ore 21.00 live music. Freddy Frenzy  & the Magazine Roots/ open act Giorgia d’Artizio

30 settembre

Dalle 10.00 apertura stand e laboratori.

Laboratori creativi per bambini a cura di Virginia di Lazzaro

Stand: Spice Lapis, Skaramà, spazio benessere a cura del Centro Olistico Regionale ShenMen di Latisana.

Ore 17.00 Inaugurazione della mostra delle opere realizzate durante la

residenza artistica.

Installazione sonora “Altre Memorie” a cura di Zeroidee

Ore 17.30 Performance di danza In Tra di Erica modotti

Ore 18.00 Live Paolo Paron, in collaborazione con il progetto Casamia.

A seguire buffet e DJ set

 

Dal 1 al 20 ottobre esposizione delle opere con i seguenti orari: lunedì – mercoledì – giovedì – venerdì – sabato dalle 16.00 alle 18.00.

20 ottobre
Ore 20.00 Finissage
Ore 20.30 performance teatrale “Piccoli Noi” a cura di Natascia Hagopian, con Natacia Hagopian e Marco Pielich.

Se ti piace questo articolo ti potrebbe interessare anche ArtPort: arte, musica live e cultura

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here