L’isola di Elisa è il blog di Elisa Tremolada, amica dai tempi dell’Erasmus e grande viaggiatrice. Il mondo è la sua passione e qualche tempo fa ha deciso di raccogliere le sue innumerevoli avventure, in un blog ricco di dettagli, fotografie e suggerimenti per tutte le persone che come lei amano girare tutto il globo terrestre… o che vorrebbero farlo!

La sua passione per i viaggi è nata quando era ancora una ragazzina e faceva scorta di cataloghi nelle agenzie: studiava mete ed itinerari, immaginava i percorsi possibili da fare e sognava tutte le squisitezze culinarie dei posti che un giorno avrebbe, forse, visitato.
La sua cameretta non era la classica cameretta da teenager, con i poster di Dylan McKay e Bandon Walsh, ma era invece tappezzata di poster e calendari di isole paradisiache e luoghi lontani.

Neanche a dirsi, con i primi soldi risparmiati, sono finalmente iniziati anche i primi viaggi: partendo dalle gite fuori porta,  fino ad arrivare a viaggi un po’ più complessi, a quelli on the road e oltreoceano.
Una sola cosa la frega: il senso dell’orientamento!
Ma ad ogni problema c’è una soluzione, e siccome è sempre più bello fare qualcosa che ci piace in compagnia, Elisa ha iniziato a viaggiare con suo marito Dario, appassionato di fotografia e anche l’addetto alla consultazione di mappe e cartine stradali.

“Viaggiare per me significa esplorare, conoscere, imparare. Amo confrontarmi con nuove culture e mettermi in discussione: cerco sempre di imparare qualcosa da ogni mio viaggio e negli anni ho accumulato un bel po’ di insegnamenti. Adoro organizzare il viaggio nei minimi dettagli, cercare le guesthouse migliori al prezzo più basso, leggere guide e articoli per trovare esperienze autentiche”

Elisa e Dario, da bravi italiani, sono dei veri e propri amanti del cibo e in particolare dello street food. Sul suo blog potrete infatti trovare una sezione dedicata alle specialità culinarie dei luoghi che hanno visitato: amano scorazzare per bancarelle e ristorantini locali a caccia di specialità gastronomiche (esclusi ragni fritti e blatte!) e sperimentare sapori nuovi.

Elisa inoltre, da gran viaggiatrice, non può che amare l’Italia (la sua città preferita rimane sempre Firenze!), e quindi ha deciso di inaugurare una nuova pagina del suo blog di viaggi, per andare alla scoperta dell’Italia, anche di quei luoghi non molto conosciuti o, come spesso accade, più famosi all’estero che in madrepatria.

Se non vi basta per incuriosirvi, sappiate che anche Blud sarà ospite del suo blog che ci porterà alla scoperta del mondo… quindi vi aspettiamo su lisoladielisa.com e ricordatevi: la vita è un viaggio, viaggiare è vivere due volte!

View this post on Instagram

Il Wat Rong Khun – più comunemente chiamato White Temple – è un'opera del 1997 di un artista visionario che ha voluto presentare gli insegnamenti del buddismo in chiave moderna e piuttosto surreale. È completamente ricoperto di ceramica e specchi e figure inquietanti e spettrali accompagnano il visitatore. All'interno non smette di stupire con dipinti raffiguranti le torri gemelle e varie scene apocalittiche con protagonisti Spiderman, sailor moon, michael Jackson, doreimom,elvis e molti altro personaggi noti. Le scelte stilistiche e architettoniche non hanno mai trovato l'appoggio della popolazione locale,abituata agli antichi e sacri templi dorati. #travellife #travellove #travelblogger #travelgirl #travelholic #travelers #travelgram #instatravel #wanderlust #globetrotter #travelling @kilimangiarorai @visitthailandia #travelingram #traveller @turismothailandia @thaiairways #kilimangiarorai #volaconthai

A post shared by Lisoladielisa (@elizatravel) on

https://www.instagram.com/p/BrGI6xTFSeo/

 

Lascia una risposta

Inserisci il tuo commento
Perfavore inserisci il tuo nome qui