Friuli terra di sport outdoor

La nostra regione grazie alla sua particolare conformazione offre una quantità di ambienti unici su una superficie relativamente ristretta. Da Udine infatti è possibile raggiungere in circa un’ora di macchina: laghi, fiumi, mare, scogliere, colline e montagne.

Ma cosa accumuna tutte questi ambienti se non lo sport? Le attività che si possono svolgere in Friuli e nelle vicinanze sono infinite. Questo primo articolo della rubrica vuole fare una semplice panoramica introduttiva per far conoscere a tutti le possibilità che questa, la nostra regione, offre. In seguito ogni sport, attività o passatempo verranno approfondite.

Partiamo allora da Nord, dalle Montagne

Molte sono le vallate, le cime e i paesi da toccare. In questi luoghi si può camminare addentrandosi nei boschi e visitando rifugi alpini, se invece si preferisce la neve son presenti ben 6 comprensori diversi pronti ad accogliervi. È possibile, per esempio, inoltrarsi nel santuario del monte Lussari o scivolare tra Slovenia e Austria.
Siete dei tipi tosti? interessati a qualcosa di più impegnativo? Potete provare qualche ferrata o arrampicata su roccia, itinerari di qualsiasi livello non mancano. Come non mancano le salite e discese in mountain bike.

Verso i fiumi

Dalle montagne scendiamo attraverso i fiumi, nei quali riscopriamo sempre nuovi scorci dentro le forre. Si può semplicemente fare il bagno…oppure si può fare canyoning! Quest’ultima attività permette di scendere i fiumi con mute e tutta l’attrezzatura necessaria calandosi o saltando dentro pozze e cascate, alla scoperta dei canyon del Friuli. Non tralasciamo ovviamente il kayak, il rafting e l’hydrospeed, attività veloci e divertenti, dove…basta buttarsi!

I fiumi si tuffano nei laghi creando specchi naturali che riflettono le vette circostanti. Su queste lastre d’acqua è possibile “passeggiare” in canoa o barca, nuotare ma anche andare in windsurf! Si, perché sul lago di Cave del Predil ma soprattutto sul lago di Cavazzo il vento soffia. Un modo eccellente per vivere la natura che ci circonda.

I confini delle alture finiscono circa verso Gemona dove l’aria proveniente da sud colpisce le prime montagne come il Cuarnan e il monte san Simeone. Su i versanti di queste montagne, guarda un po’, si pratica il volo libero. Parapendio e Deltaplano la fanno da padroni e si inizia anche a intravedere qualche vela da Speedfly. Ogni anno Gemona ospita gare internazionali di parapendio e il tutto è servito da navetta per una comoda risalita.

In pianura

La pianura è la nostra terra di mezzo, luogo di colture pianeggianti e vitigni in collina. È il regno delle bici da strada, il luogo della corsa, della distanza, ma non solo. Per esempio proprio a Udine si può provare le brezza di un salto con il paracadute da 3500 metri, o semplicemente praticare un po’ di slackline tra gli alberi dei vari parchi cittadini.

E infine arriviamo al mare

Il Friuli ospita numerosi ambienti marini, dalla laguna alle scogliere. Dalla sabbia di Lignano ai sassi di Trieste le ambientazioni cambiano parecchio ma questo non spaventa i surfisti che con devozione al dio vento praticano il kitesurf e il windsurf. A Trieste poi si possono fare escursioni in grotta oppure scalare falesie di roccia a picco sul mare. Il regno sottomarino poi è un altro mondo a se, immersioni subacquee permettono di far visita nell’underground!

In tutto questo turbinio di sport non dimentichiamoci che possediamo, per esempio, una pista ciclabile che da Salisburgo arriva a Grado oppure l’attraversata carnica che compie il giro di tutte le nostre montagne a piedi. Gran tour di classe per gli amanti del genere.
Percorsi e attività di uno o più giorni sono reperibili tramite le scuole e gli insegnanti autorizzati. Proprio i professionisti di ogni settore vi daranno la possibilità di iniziare una nuova attività scoprendo la nostra regione per le bellezze naturali che offre.

Questa lunga carrellata di informazioni serve per farvi capire le possibilità che la nostra regione offre, ovviamente ho fatto una panoramica dimenticando sicuramente molte attività e percorsi ma l’importante è il concetto. L’idea è semplicemente di vivere quello che ci circonda in modo attivo, non limitarsi a guardare e dire: “bello!” ma immergersi per capire, passo dopo passo, la natura e perché no anche noi stessi.

Go out and Play!
Peace and nature
Marco “rasta” Milanese
www.marcomilanese.com

10988511_1653381171551400_8847041542467556737_n11233564_492325044251787_1001040512170340057_n11391181_10206830752435373_8613959202297237804_nmarco speedflymarco

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here