—————-
Sostieni bar, ristoranti, pub ed enoteche, premia l’eccellenza e la qualità,
inviaci le tue recensioni a info@blud.life
—————-

Negli ultimi giorni ne sono successe (e ne abbiamo sentite) di tutti i colori. Non voglio quindi fare ulteriori commenti o critiche sul nuovo Dpcm e restrizioni varie.
Vi voglio però raccontare una storia.
Non sarò Charles Dickens, ma me la cavo abbastanza.

Lo scorso piovoso lunedì mi trovavo in Carnia ed era ora di pranzo.
La pancia iniziava a brontolare e quindi abbiamo iniziato a cercare un localetto dove poter soddisfare il suo bisogno di essere riempita.
Ci siamo fermati all’Hotel e Ristorante Park Oasi di Arta Terme (UD) e qui ci hanno proposto questo ben di Dio.

 

Gola eh?


Un bel tris di primi: ravioli con radicchio di montagna, gnocchi con formadi Frant e gnocchi di castagne e funghi raccolti nelle vicinanze.
Oltre a questo, c’erano anche un frico con polenta e uno strudel alle mele, servito tiepido e con marmellata di uva americana rigorosamente homemade.

Era la prima volta che ci fermavamo lì, ma era come essere a casa: ambiente accogliente e curato, personale simpatico, con la battuta pronta e molto gentile; pronto a consigliare e a raccontare.

Grazie a queste piacevoli chiacchere con la signora abbiamo anche parlato di marmellate fatte da loro. Dopo un assaggio spettacolare della marmellata all’uva fragola bianca e aver scoperto che le vendevano, ne abbiamo acquistata una, d’altronde come potevamo farne a meno.

Alla cassa il signore era un po’ provato dalle ultime notizie poco rosee in merito alle chiusure anticipate.
Ci ha raccontato che la sera è quando hanno più giro e che ora vedranno come fare e come reinventarsi per far fronte a questa situazione.
Mi ha fatto tanta tenerezza.

In molti in questo periodo vedono il loro sforzi non ripagati e anzi, si sentono negato (o ridotto di molto) il diritto al lavoro.
Il mio pensiero va a tutti voi e noi friulani (ma non solo).

Noi friulani, si sa, siamo di scorza dura e teniamo duro. Ne abbiamo passate tante e siamo sempre pronti a rimboccarci le maniche e a trovare una soluzione.

Cumbinin e Sante Scugne sono di casa.
Questa volta ci vuole più forza di sempre.
E se possiamo, nel nostro piccolo, diamo una mano.

Se per caso passate in Carnia, fate una capatina all’Hotel Park Oasi, non ve ne pentirete, io sinceramente non vedo l’ora di tornare e provare altre specialità tipiche. 

Hotel Park Oasi
Viale delle Terme, 15, 33022 Arta Terme UD
Tel:
0433 92048
Fb: Hotel Park Oasi
www.hotelparkoasi.it

Sostieni bar, ristoranti, pub ed enoteche, invia le tue recensioni a info@blud.life!

 

 

 

Lascia una risposta

Inserisci il tuo commento
Perfavore inserisci il tuo nome qui