Cari amichetti, la prima cosa che viene in mente a chiunque, riguardo a chi degusta vino, è: qualcuno abbastanza saccente, con una giacca in velluto che oscilla un bicchiere dicendo “questo cabevnet/vefosco (o qualunque vino che possa avere una r moscia all’interno) sa di tappo!”

Ebbene, forse è proprio questo. Ma prima che ci crescano i baffi a tutti quanti risponderò alla fatidica domanda che tutti ci siamo posti almeno una volta nella vita e cioè: cosa vuol dire che il vino sa di tappo?

Quando aprite una bottiglia di vino (soprattutto in presenza di colei/colui su cui volete fare colpo) annusate il tappo e ricordate: “Se un tappo sa di tappo, il vino sa di tappo; se un tappo sa di vino, il vino sa di vino”. Il sentore di tappo deriva da una muffa presente nel sughero al momento dell’imbottigliamento che si sviluppa all’interno della bottiglia, questo significa che ogni bottiglia può essere diversa. Quando fate l’acquisto prendete sempre due bottiglie che non si sa mai!

Detto questo ricordiamo queste cose:

– al “sa di tappo” non si rimedia

– non annusate MAI i tappi in plastica (altrimenti verrete lasciati dal vostro futuro partner)

– nel caso vi succeda preparate un bel discorso sulle muffe del sughero. Non si berrà nulla ma potete fare i fighi per qualche minuto (cercare Armillaria mellea; Aspergillus, Pennicillium, Cladosporium, Mucor e avrete un momento di celebrità)

Diana

________________________________________________________________________

Una tra le più piccine del gruppo, occhi giganti e una nuvola di capelli mogano. Fiabesca e buongustaia dopo essersi laureata in Relazioni Pubbliche si accorge che diventare sommelier era più nelle sue corde. Locandiera per inclinazione e cuoca per amore, sogna di aprire un’enoteca. Vive nel mondo delle spezie, del riciclaggio, dei colori e del profumo dei fiori. In questo Blog vi porterà a degustare l’essenza della tavola e del vino friulano viaggiando attraverso etichette, locali e qualche ricettina ad hoc per i vostri sensi.

Condividi
Articolo precedenteTM: True Malessere
Articolo sucessivo5 falsi miti su Udine
Guest
il tuo articolo su www.blud.life / info@blud.life

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here