“Insetti”: i RadioZastava presentano il loro terzo disco
«Un mondo divorato dagli insetti. Un futuro già scritto nell’evidenza di un’umanità parassita e priva di speranza». Questo il mantra cinico e nichilista alla base della visione apocalittica da cui prende le mosse “Insetti”, il terzo disco dei RadioZastava, che sarà presentato ufficialmente il 16 novembre al Backyardie di Pradamano, dalle 21.30.

Questo articolo vuole essere uno spassionato consiglio su cosa fare la sera del 16 novembre per voi che siete di Udine, ma anche se vi fate qualche kilometro in più, che so, da Gorizia o Pordenone, o anche Trieste, ne vale la pena.
Andate al concerto degli Zastava al Backyardie.
Anzi, ve lo consiglio due volte: andate al concerto degli Zastava al Backyardie.

RadioZastava chi

Come, come? “Zastava chi”?
I RadioZastava (“Zastava” per gli amici, ndr) sono un gruppo più-o-meno-autoctono che fa musica balcanica ma non solo, una band spesso in viaggio in tutta Europa per concerti: Italia, Francia, Inghilterra, Scozia, Bosnia, Slovenia, Russia, Bulgaria… gli Zastava si sono fatti notare all’estero, basti pensare che nel 2014  sono stati scelti come supporters per il tour europeo di Emir Kusturica e Goran Bregović.

“Un collettivo unico nel variegato scenario delle band europee dal background etno-balcanico”

“Pochissime band riescono a mettere insieme una conoscenza approfondita dei ritmi, delle armonie e delle melodie più intricate dell’Europa orientale con una varietà di generi musicali che vanno dallo swing all’improvvisazione libera, dal reggae all’elettronica più diversificata, arricchendo il tutto con una non comune teatralità”

Partecipare ad un concerto dei RadioZastava è un’esperienza da fare una volta nella vita, un’esplosione di energia pura, tu che sudi tantissimo ballando come una matta, mentre quegli 8 sul palco non si riparmiano su niente.
E si divertono.
E fanno divertire anche il pubblico, a cui sale un’improvvisa voglia di rakija verso metà concerto. [A dire il vero a qualcuno sale anche prima, ma quella è un’altra storia]

Se siete di Udine e dintorni, magari vi è già capitato di vederli in concerto e sapete anche che meritano davvero la vostra attenzione, anche se il balkan non è prorpiamente il vostro genere musicale preferito. Ma sapete anche che la musica dei RadioZastava non è solo balkan, è un vortice colorato di suoni e improvvisazioni, di strumenti musicali e ritmi differenti.

Se invece non avete mai ascoltato i RadioZastava e questa mia descrizione rumorosa e caotica dei loro concerti vi ha incuriositi, avete capito che non sarà uno spettacolo per i deboli di cuore. Certo, l’opzione di ascoltare e basta, appoggiati al bancone, sorseggiando birra mentre sotto il palco la gente fa salti di 3 metri, è pur sempre un’opzione valida.
Il problema è: ci riuscirete?
Io per deformazione personale, non riesco proprio a stare ferma con 8 bravissimi musicisti che si scatenano sul palco e infiammano il pubblico.

Lo sapevate?

La musica dei RadioZastava è spesso stata scelta per film e televisione, ad esempio per la commedia italiana “Easy” di Andrea Magnani e per il colossal marocchino “Catharsys or the Afina tales” di Yassine Morroccu (grazie a cui i RadioZastava sono stati recentemente premiati per la migliore musica originale al Tangeri Film Festival).

Chi sono i RadioZastava

Dicono che del nuovo repertorio tradisce un’impronta quasi schizofrenica, e se lo dicono loro, sarà da crederci. Ecco chi sono gli 8 musicisti che il 16 novembre saliranno sul palco del Backyardie per presentare “Insetti”, il loro nuovo album:

Gabriele Cancelli – trumpet
Nico Rinaldi – alto sax
Leo Virgili – trombone, theremin, guitars
Walter Grison – tenor & baritone sax
David Cej – accordion, electronics
Stefano Bragagnolo – percussions
Predrag Pijunovic – tapan
Roberto Amadeo – el bass

“INSETTI”, il nuovo album dei RadioZastava, sabato 16 novembre 2019, al Backyardie in via Pasolini 8 a Pradamano (UD), ingresso 10 euro

… e se vi sale un’improvvisa voglia di rakija, ricordate di bere responsabilmente ed evitare, se dovete guidare!

www.radiozastava.com | info@radiozastava.com

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here