Want create site? With Free visual composer you can do it easy.

Tutto cominciò in una -credo- fredda e -credo- uggiosa giornata d’inverno di non ricordo quanto tempo fa ma -credo- tanto, quando uscii di casa per andare a cena con i miei ex compagni di terza superiore dello Zanon. Avevamo deciso di andare al Niù, un posto che provavo per la prima volta quella sera e così tra una chiacchiera e l’altra era venuto il momento di metterci a tavola e sfogliare i menu. C’era più di qualche piatto che mi ispirava e alla fine scelsi questo invitante riso venere salmone, zucchine e lime. Un po’ per il nome che mi piace un sacco, un po’ perché non lo avevo mai assaggiato e non avevo nemmeno idea che fosse nero, a dire il vero.

Insomma, al primo assaggio la mia dea interiore si mette a fare la danza del ventre da quanto è buono! E’ stato in quel momento che mi sono ripromessa di riprodurlo e così ho fatto, seppur con una piccola variante.

Chef Porny presents: Riso venere panna, salmone e lime

Ingredienti x 3

  • 300 gr di riso venere
  • Un astuccio di panna
  • 1 lime
  • Una scatoletta di salmone al naturale
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Dado q.b.
  • Burro q.b.
  • Vino q.b. (1/2bicchiere circa)

Versare la quantità di riso in una padella antiaderente, farlo sfumare con del vino e mezzo lime spremuto. Iniziare quindi a farlo cuocere aggiungendo man mano dell’acqua calda.

Come d’abitudine io non ci aggiungo il brodo perché ho paura di renderlo troppo saporito, per cui tendo a cucinare il risotto molto semplicemente, aggiungendo il condimento e le spezie alla fine. In cucina tendo inoltre ad essere abbastanza freestyler perché ho notato che le quantità scritte nelle ricette non sono mai giuste, o perlomeno a me non riescono mai bene. Ragion per cui vado molto ad occhio, assaggiando e aggiustando a mio piacimento. (Da qui la ragione delle quantità imprecise.)

Quindi, procedere in questo modo fino quasi a cottura del riso, momento in cui bisognerà insaporirlo: aggiungere la panna e l’altra metà di lime spremuto e a seguire sale, pepe, burro, e dado. Prima di servire, aggiungere il salmone al naturale.

Come decorazione, io ci ho buttato una spolverata di prezzemolo che fa figo e da quel tocco in più.

Lo so che non è delle ricette più precise, ma vi invito a venire a casa mia ad assaggiarlo perché sono sicura che non importeranno neanche a voi i giusti numeri dopo aver sentito la vostra rispettiva dea interiore ballare la danza del ventre alla prima forchettata, proprio come è successo a me!

Baci stellariiiiiiii e buon appetito! =)

14963335_10209677330522968_4932088364190153618_n

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here