La Trota del Cornappo è una trattoria che si trova sulle colline di Nimis, precisamente in via del Cornappo n°6.

E’ un locale articolato che si sviluppa sia internamente che esternamente e a sua volta, il locale interno, è dislocato su due piani. E’ molto spazioso, ci sono numerosi coperti e trovo sia particolarmente piacevole ricadere sulla scelta di questo ristorante soprattutto in primavera/estate poiché si può stare all’aria aperta e godere del meraviglioso panorama che funge da deliziosa cornice circostante.

Sono diversi anche i tavolini collocati sulla terrazza che si affaccia su un canale in cui vengono allevate numerose trote, che rappresentano poi anche l’ingrediente principale o la pietanza stessa alla base del menu.

Oltre agli antipasti, i primi e i secondi piatti a base di trota, è possibile ordinare anche piatti a base di carne.

I prezzi sono equilibrati in relazione al servizio e alle portate offerte, il personale è cordiale e disponibile e lo consiglio vivamente.

Di seguito, alcune delle portate ordinate per darvi un’idea:

* Gnocchetti alla trota: deliziosi, delicati, leggeri e sfiziosi

* Crespelle alla trota: gustose, consistenti, dal sapore più deciso rispetto ai gnocchetti. Una buona alternativa per provare qualcosa di più “corposo”

* Tagliatelle alla trota salmonata: ottime, equilibrate, una via di mezzo tra i gnocchetti e le crespelle

* Trota alle erbe: leggera, delicata, non impegnativa, da accompagnare ad un contorno di patate è deliziosa

* Trota alla pizzaiola: un po’ più sfiziosa, ma comunque molto leggera.

* Trota grigliata: la mia preferita, solitamente accompagnata da una ciotolina di pinzimonio.

Piccola considerazione personale: essendo la trota di per sé un piatto insapore (così come solitamente è il pesce, che rispetto alla carne ha maggior bisogno di essere risaltato), trovo che la trota grigliata sia la migliore per dare un po’ di animo al piatto. Nelle trote alle erbe e alla pizzaiola, si sente il sapore del “condimento” circostante che però non avvolge quello della trota, lasciando perciò uno stacco.

In ogni caso, dipende dai gusti e non mi sentirei, per questo, di sconsigliarvi l’una o l’altra.

Spero di avervi messo un po’ di fame, ma soprattutto che vi troviate bene quando andrete 😉

Foto di Ornella Basile

340505_10200726617320732_2002118124_o 919439_10200726619880796_357115403_o 919488_10200726621920847_55192103_o 919945_10200726620880821_2101101887_o 922259_10200726624200904_1798066842_o 922581_10200726627360983_1112716492_o 964705_10200726615440685_1753557322_o 965024_10200726622600864_615885107_o 965103_10200726618600764_1418814949_o 967314_10200726628241005_1409971464_o 976076_10200726623400884_21771523_o 976659_10200726616440710_1373442458_o 976996_10200726618280756_731119753_o

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here