Palmanova è una fortezza rinascimentale a forma di stella a nove punte, elegantemente adagiata sulla pianura della bassa friulana.
“Sidera” è il suo centro di salute mentale, e il venticinquenne Valerio ci arriva come paziente, alla ricerca di una cura per le sue frequenti emicranie e amnesie.
Negli intervalli delle terapie e delle sessioni di gruppo Valerio compie lunghe passeggiate per i borghi e le contrade di Palmanova, scoprendo la presenza di una realtà complessa, costruita secolo per secolo a tavolino da articolati piani militari.
A tratti le tinte scure e decadenti paiono suggerire un vibrante legame tra città e manicomio, come un grembo che ospita la sua creatura, la alimenta, la osserva.
I volti diventano pian piano conosciuti, ma da questa familiarità scaturisce una crescente inquietudine, fatta di allucinazioni, ricordi distorti e premonizioni disturbanti, che lasciano presagire un forte mistero rinchiuso tra le mura di Sidera e della fortezza.
I personaggi del centro, pazienti e addetti ai lavori, agiscono quasi come pezzi di una partita a scacchi, lasciando trapelare, a tinte forti, le proprie ossessioni.

Vi ha incuriositi?

Ottimo, perché Sidera è un progetto di serie tv/web della triestina Collective Pictures, ideato da Piero Tomaselli, scritto da Piero Tomaselli e Davide de Bona, prodotto da Omar Soffici.
La regia è stata affidata a Lorenzo Bianchini, sempre magistrale nel valorizzare le realtà del nostro nord-est, come in Oltre il Guado (2013), girato a Topolò, o in Lidrîs cuadrade di trê, horror girato nel 2001 nei sotterranei del famigerato ITI “Malignani” di Udine.
Ritornando a Sidera, le riprese sono state effettuate nel corso del 2014, con l’intento di sfruttare al meglio sia le strutture sanitarie presenti nel Comune (quali il vecchio Ospedale Civile e la struttura dell’ex centro di salute mentale di Sottoselva), sia gli scenari naturali e architettonici, risalenti al periodo rinascimentale e all’epoca napoleonica.
In omaggio alla location, un promo della durata di 15 minuti è stato proiettato proprio a Palmanova durante lo scorso agosto, in attesa dell’arrivo di finanziamento che possano sostenere il prosieguo di tale progetto.

sidera2

Condividi
Articolo precedenteGrande Fratello 14
Articolo sucessivoStreeat: ingrassare non è mai stato così semplice
Giorgia
Classe '87, Giorgia nasce a Gemona e si trapianta dopo pochi anni nella ridente fortezza di Palmanova, dove vive tutt'ora con il suo partner in crime e la sua inseparabile gatta. Con i pattini ai piedi si chiama Calamity Jill e gioca come blocker nelle Banshees, ad oggi l'unica squadra di roller derby del Friuli. Trova la sua pace dei sensi nella buona birra e nel taekwon-do tradizionale. Ha una laurea in giurisprudenza, ma non ricordateglielo. Le piace scrivere di femminismi, dedicarsi a progetti ambiziosi, auto-produrre e sperimentare nuove cose a rotelle.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here