Tutte le filiere della regione sono in sofferenza a causa dell’emergenza sanitaria.
Un grosso impatto lo ha avuto all’inizio la chiusura delle mense scolastiche, con tonnellate di prodotti freschi rimasti nei magazzini e nelle celle frigorifere.
Ma era solo l’inizio: la serrata di bar e ristoranti è stato come uno tsunami sui contratti di fornitura già in corso.
Ed è per questo motivo che, in accordo con l’Assessorato regionale, AgriFood FVG ha lanciato la campagna #iocomproFVG.

#IOCOMPROFVG è una campagna pensata per dare ‘ossigeno’ al tessuto agroalimentare del Friuli Venezia Giulia, con l’invito al consumatore, ad una spesa consapevole.
Come forse già saprete, Blud nasce proprio con lo scopo di fare promozione territoriale, per dare luce ai produttori della nostra regione, dando risalto ai prodotti locali, che essi  riguardino la filiera agroalimentare, il mondo dell’arte o dell’artigianato. Non possiamo dunque che prendere atto della situazione ed invitare tutti ad aderire all’iniziativa

L’invito è quello di privilegiare mozzarelle e formaggi freschi prodotti con il latte locale, salumi fatti con la carne dei nostri allevamenti, frutta e verdura di stagione provenienti da coltivazioni locali. Se metteremo nel carrello più prodotti del FVG, daremo un aiuto concreto alle aziende della nostra regione. Per questo #iocomproFVG.

Claudio Filipuzzi, Presidente AgriFood FVG

Oltre alla Gdo (supermercati, discount…), AgriFood ha individuato anche altri canali di acquisto della spesa alimentare di prodotti locali, nel pieno rispetto delle regole di movimento delle persone previsto dai decreti governativi.
Di seguito alcune indicazioni per fare una spesa consapevole in FVG, acquistando prodotti locali.**

FRESCO E LOCALE

Soplaya, startup udinese già attiva nel settore Horeca, dove accorcia la filiera distribuendo eccellenze direttamente dal produttore al ristoratore. Si è reinventata e in un solo weekend ha dato vita a frescoelocale.it. Nel sito, Soplaya ha raccolto una rete di produttori che riconvertono i propri spacci aziendali per farli diventare dei mercati di prodotti genuini e locali. È da poco possibile ordinare online la spesa e riceverla a casa, eliminando la necessità di recarsi in supermercati sovraffollati dove i passaggi di mani tra intermediari sono molti.
Frescoelocale.it donerà poi 1€ agli ospedali regionali per ogni spesa effettuata sul proprio portale.
(www.frescoelocale.it)

BIOKIT ANTICOVID

Iniziativa attivata nella zona di San Vito al Tagliamento dalla fattoria sociale e didattica “La Volpe sotto i Gelsi”, che consegna a domicilio quello che loro chiamano il “BioKit AntiCovid-19”, cioè cassette di frutta e verdura bio, ampliate per l’emergenza con l’inserimento di altri beni di prima necessità come pane, pasta, latte, caffè e prodotti per l’igiene personale e per la casa. Per conoscere e iscriversi al servizio: tinyurl.com/CassetteBioVolpe

MERCATI DI CAMPAGNA AMICA

Rimangono aperti i mercati di Coldiretti a Gorizia, Pordenone e Udine, con la massima attenzione a evitare contatti e assembramenti.

GODO AIAB

Il gruppo organizzato della domanda e offerta dell’Associazione italiana agricoltura biologica mantiene attivi i suoi centri di distribuzione presso Fiumicello, Trieste e San Marco permettendo l’acquisto di prodotti da piccole aziende biologiche locali. Per iscriversi al servizio: www.aiab.fvg.it/godo/

GAL CARSO

Sistema di consegna a domicilio di produttori del Carso che consegna in provincia di Trieste. Per maggiori informazioni visitate il loro sito: http://www.galcarso.eu/it/consegna-prodotti-locali/

SPACCI AGRICOLI

Rimangono aperti ma sono accessibili solo dai residenti dello stesso comune.

Visita il sito di AgriFood: http://www.parcoagroalimentare.it/

Lascia una risposta

Inserisci il tuo commento
Perfavore inserisci il tuo nome qui