Bentornati e bentornate cuochini e cuochine provette, aspiranti chef, pasticcioni ai fornelli o semplici amatori del buon cibo e della buona cucina ☺

Da un sacco di tempo volevo provare a preparare la fantomatica ‘Torta magica’. Fin troppe volte ne avevo sentito parlare, torta magica di qua, torta magica di là, facile da fare, un solo impasto e tre consistenze diverse e così via.

Così una domenica mattina stranamente produttiva ho deciso di cucinarla. Ho preso ciotole, mestoli e tutti gli ingredienti e ho iniziato a preparare il magico impasto….

Ma facciamo un passo indietro prima della ricetta, magari (strano) c’è qualcuno che non sa cos’è questa Torta magica di cui sto tanto parlando…

Beh, allora detto e fatto, ecco qui una breve spiegazione:

La torta magica è un dolce sorprendente, sia al gusto che alla vista. E’ una torta con degli ingredienti semplici come farina, uova, zucchero ed estratto di vaniglia che durante la cottura formerà tre magici strati che avranno consistenze diverse, ma lo stesso gusto.
Il primo strato, quello che farà da base, avrà una consistenza più solida e un colore più intenso. Lo strato centrale sarà morbido e leggermente gelatinoso come un budino, mentre la copertura finale sarà simile a un soffice pan di spagna.

Il segreto per far riuscire questa magia?
Seguire la ricetta (davvero, davvero, lo dico io che amo apportare delle modifiche personali secondo il mio gusto)! Dovete, infatti, aggiungere gli ingredienti nella sequenza, rispettando le indicazioni della ricetta, altrimenti gli strati non si formeranno correttamente.

Bene. Premessa e spiegazione fatte ora è tempo di mettere le mani in pasta!

Ricetta della Torta magica alla vaniglia

Ingredienti

Ingredienti per una pirofila quadrata da 20 cm e alta 6 cm

  • Latte intero caldo o parzialmente scremato 500 ml
  • Zucchero 150 g
  • Burro fuso freddo 125 g
  • Farina 00 115 g
  • Uova a temperatura ambiente 4
  • Acqua fredda 1 cucchiaio
  • Estratto di vaniglia (o una fialetta di aroma alla vaniglia) 1 cucchiaio
  • Succo di limone 1 cucchiaino
  • Sale fino 1 pizzico

Procedimento

Iniziate facendo fondere il burro in un pentolino. Versatelo in una ciotola e lasciatelo raffreddare a temperatura ambiente. Dividete poi gli albumi dai tuorli e versate i tuorli a temperatura ambiente in una ciotola, in cui aggiungerete lo zucchero. Montate i tuorli con lo zucchero per almeno 10 minuti, fino a quando il composto non diverrà chiaro e spumoso. Sempre sbattendo, unite al composto un cucchiaio di acqua fredda e un cucchiaio di estratto di vaniglia. Aggiungete un pizzico di sale e il burro fuso, quindi continuate a sbattere per qualche minuto. Setacciate la farina e amalgamatela al composto fino a farla assorbire completamente; nel frattempo mettete a scaldare il latte. Quando sarà caldo versatelo nel composto e mescolate stando attenti a non formare dei grumi.

Prendete gli albumi a temperatura ambiente e versateli in una ciotola pulita, iniziate a montarli con le fruste elettriche aggiungendo il succo di limone. Montate il tutto a neve non troppo ferma. Incorporate delicatamente gli albumi montati a neve al composto precedentemente preparato e amalgamate fino ad ottenere un impasto piuttosto liquido. Imburrate una teglia quadrata di 20×20 cm e alta 6 cm e foderatela con la carta forno. Versate il composto nella teglia e cuocete in forno statico preriscaldato a 150° per circa 80 minuti, finché la superficie della torta non sarà ben dorata.

Togliete la torta dal forno e lasciatela raffreddare completamente. Ricopritela con un velo di pellicola e lasciatela compattare in frigo per almeno 2 ore (se di più ancora meglio).

Quando la torta si sarà compattata, toglietela dalla teglia, eliminando la carta forno e tagliatela a in quadratini. Spolverizzate la superficie con dello zucchero a velo e il gioco è fatto!

Buona o Buonissima?
Me lo direte voi 😉

Alla prossima amici foodies!

Articolo precedenteGreen Games Festival
Articolo sucessivoLANDON, il rapper che ci porta a fare “due passi” per Udine
Giada
Nata il 31 dicembre '93 (non è così figo come potreste credere... un solo regalo non fa piacere a nessuno) ama dare sfogo alla sua fantasia tra i fornelli. Inchiostro? Fermamente a favore. Tra non molto inizierà a perdere il conto dei tatuaggi che ha. Altre passioni? Camminare ovunque e esplorare gli angoli più nascosti delle diverse località, ascoltare buona musica (Ozzy, Bob Marley, Elvis, Beatles per citarne alcuni) e letteralmente adora il francese. Sacrilegio per una friulana: non apprezza il vino. Ma rimedia con la briscola, evitate di giocarci assieme se non apprezzate tale arte.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here