Artisti, aspiranti artisti o semplicemente creativi di tutte le età, è giunto il vostro momento, mostrateci quante cose si possono fare rimanendo a casa!

Amici di Blud, con tutte le iniziative che stanno partendo da ogni dove, perchè non approfittarne per farci vedere cosa sapete fare? Siamo la nazione dell’Arte con la A maiuscola, e sul territorio abbiamo tantissimi illustratori, cantanti, scrittori, musicisti, attori, scultori, tatuatori e artigiani di ogni tipo. Ma non solo chi lo fa per lavoro, anche tanti amanti, appassionati ed hobbysti, tutti chiamati a raccolta per sfruttare questo momento in cui dobbiamo stare a casa e trovare il modo per passare il tempo.

#udinewakeup

Fuori il tempo è un po’ grigio oggi, ma la primavera bussa alle finestre e in questa atmosfera surreale in cui sarebbe bellissimo andare in spiaggia o andar per boschi, abbiamo il dovere (e non  perchè ce lo impongono, si tratta di dovere morale) di rimanere a casa, e noi di Blud vogliamo lanciarvi una piccola sfida.

Se ci leggete da un po’, sapete già che Blud è un portale di informazione e soprattutto di condivisione, Blud racconta Udine e dintorni. Ma Blud nasce quasi 5 anni fa come blog scritto a più mani proprio per proporre la città sotto tutti i punti di vista, a seconda dei gusti musicali, estetici, sportivi, culinari… quindi ci siamo detti, perchè non fare un salto indietro nel tempo e invitare i nostri lettori a raccontarci come vivono Udine in questi giorni?

Un disegno, un breve racconto, una poesia, una torta da cucinare con i figli… fateci vedere cosa vi state inventando per passare il tempo. Usate gli hashtag #udinerestaacasa e #udinewakeup, inviateci foto e brevi video a info@blud.life o pubblicateli su Facebook e Instagram: questa volta siamo noi che chiediamo a voi cosa possiamo fare a Udine e dintorni!
…sveglia Udine, il sole è alto (si fa per dire), è tempo di aguzzare l’ingegno e dare libero sfogo alla fantasia! 😉

Quando tutto questo sarà terminato e potremmo nuovamente uscire e abbracciarci, faremo una grande festa e potremmo riunirci con amici e parenti, cosa che per ovvi motivi ora non possiamo fare. Ma per ora il consiglio è sempre quello, restate a casa!
Rimaniamo a casa, se non per noi, facciamolo per tutto il personale sanitario ormai “ostaggio” degli ospedali, facciamolo per tutte quelle persone che lavorano ininterrottamente giorno e notte per aiutarci nell’emergenza.
Aiutateci a rimandare a casa pure loro <3 <3

#udinerestaacasa

Amanti del bricolage e decoupage? Mostrateci come fare e quali meraviglie si possono creare usando pochi materiali e con un po’ di pazienza (che tanto, avete fretta? E dove dovete andare?).
Ieri sera avete inventato un gioco divertentissimo che si può fare in casa, per far passare il tempo ai bambini? Fateci vedere come si fa e suggeritelo alle altre famiglie.
Siete a casa a disegnare? Create un’illustrazione a tema e pubblicatela, mostrateci “Udine zona rossa”.
Avete preparato un pranzetto succulento con una ricetta che è frutto della vostra mente? Inviatecela e fateci vedere come si prepara.
Avete scritto una canzone divertente sul fatto che passerete tutto il giorno sul divano? Aiutateci a sdrammatizzare questo momento, condividendola con noi.

Sono molte le cose che si possono fare a casa, lo sappiamo che Udine è creativa, #udinewakeup #udinerestaacasa !

E se ancora avete dubbi se potete uscire a fare una passeggiata o no, condividiamo di seguito quanto scritto sul sito della Polizia di Stato:

“Per contenere il contagio dovremmo evitare ogni contatto con gli altri e quindi rimanere tutti a casa. Tuttavia il Paese non può fermarsi, le attività principali devono andare avanti e si deve consentire di raggiungere i luoghi di lavoro a chi non può lavorare da casa propria, così come bisogna dare la possibilità di muoversi a chi ha bisogno di cure specifiche. Per questo motivo il DPCM prevede delle deroghe con riferimento agli spostamenti. E si parla di lavoro, di salute e di necessità. Sono deroghe che nascono nell’interesse della comunità e non dei bisogni del singolo, con l’eccezione di ciò che riguarda lo stato di salute di ciascuno. È per questo motivo che si raccomanda di non spostarsi per fare una passeggiata (se lo facessero tutti ci si ritroverebbe in massa in strada) o per andare a trovare un amico”

Quindi cara Udine, resta a casa e facci vedere cosa sai fare!
#udinerestaacasa #udinewakeup

Leggi anche: Come Udine può affrontare il Coronavirus

Lascia una risposta

Inserisci il tuo commento
Perfavore inserisci il tuo nome qui