helpx Tra qualche giorno parto per una città di cui fino a due mesi fa non sapevo nemmeno l’esistenza: Kiel, a Nord della Germania.

A marzo mi sono trovata senza un lavoro, con un sacco di tempo libero per reinventarmi e fare qualcosa che mi piaceva. Così come prima cosa, il corso di tedesco.

Erano anni che dicevo di voler imparare il tedesco ma ammetto che la voglia e il tempo scarseggiavano, quindi ecco l’occasione giusta.

Avevo pensato di lanciarmi in uno di quei corsi intensivi super organizzati dove mattina e pomeriggio sei a scuola e vivi in famiglia, di sicuro un metodo efficace per imparare ma non molto economico.

Però chi come me ama viaggiare, sa bene che si trova sempre un modo per arrivare alla meta. Così mi sono informata e ho trovato questa associazione che mette in contatto famiglie di diverse nazionalità, con ragazzi e adulti che offrono i propri servizi: sistemare il giardino, tenere i bambini, pulire la casa, costruire il bagno, mantenere pulita la fattoria, fare pulizie per il B&b di famiglia… di tutto un po’ insomma.

In cambio di 20-25 ore settimanali di lavoro viene generalmente offerto sia vitto che alloggio e il periodo di permanenza può variare dai due giorni a minimo 3-4 mesi… si tratta solo di mettersi davanti al computer, collegarsi al sito internet e scegliere il tipo di “vacanza-lavoro” che si vuole fare e dove.

Io ad esempio sono già in contatto con una famiglia di Lipsia per passare lì qualche settimana una volta terminata la mia esperienza a Kiel.
Per poter contattare le famiglie che si offrono di ospitare gli “helper” viene chiesta una quota d’iscrizione che si aggira sui 20-30 euro, con validità di due anni.

Ammetto che su 22 persone che ho contattato non tutti mi hanno risposto, quindi se siete interessati a questo tipo di esperienza il primo consiglio che posso darvi è quello di scrivere a più “host” possibili nelle città in cui vi interessa andare, per poter avere più chance.

Credo che possa essere un buon modo per imparare una lingua ma sarà anche un modo per conoscere gente nuova, visitare città che non conosco e ammetto che se avessi scoperto prima queste associazioni, probabilmente qualche viaggio in più l’avrei fatto!

I siti principali per questo tipo di servizio sono HELP-X (http://www.helpx.net/) e WORKAWAY (http://www.workaway.info/).

Si possono trovare diverse offerte interessanti, soprattutto per quel che riguarda il lavoro nel campo del turismo (B&b, hotel, ostelli).

Un altro consiglio che vi do è quello di prepararvi un buon profilo di presentazione, completatelo il più possibile con informazioni, foto, fatevi vedere interessati e volenterosi… e buona fortuna!

Continua su… Diario di bordo. Giorno 0

Lascia una risposta

Inserisci il tuo commento
Perfavore inserisci il tuo nome qui