Martedì 14 maggio 2019, sala Pasolini, ore 20:00
X ATTORI IN CERCA D’AUTORE (CON X ϵ N)
da Luigi Pirandello, Michael Ende, Giuseppe Catozzella, Maurizio Elli e Samuel Beckett

ISIS Solari / Linussio / Paschini
Gruppo GTI – Teatroabusivo

Coordinatore Federico Pastore
Insegnanti Lorella Dose e Federico Pastore
Con Rossella Dell’Angelo, Agnese Ferigo, Giulia Martina, Megan Palese, Francesco Saverio Perrone, Mattia Pollastrini, Eleny Rovis, Allegra Angeli, Federica Venturini, Massimo Romano

Uno scalcagnato gruppo di attori sta cercando di dare vita ad uno spettacolo in cui si narra una fiaba di migrazioni, fuga e magie. Nella preparazione del lavoro non riescono però a trovare un punto di contatto con il misterioso autore che li segue, che gli fornisce il testo e che, nonostante tutti gli sforzi e le richieste, continua a non farsi vedere. Malumori, rivalità e insofferenze rendono la costruzione dello spettacolo un’impresa davvero titanica che, senza l’intervento di qualche deus ex machina esterno sembra proprio impossibile da realizzare.

Il gruppo Teatroabusivo parzialmente ridotto e rinnovato, ha voluto sperimentare per quest’anno un nuovo modo di lavorare, attraverso una creazione diretta delle dinamiche drammatiche. Partendo da brevi messe in scena di parti di testi di autori noti, ha sviluppato un percorso di gruppo in cui diventa importante per ciascuno e per tutti una riflessione sul proprio ruolo individuale e relazionale. Ne è nato un testo provvisorio e fortemente personalizzato, che vuole tentare di coinvolgere il pubblico in un gioco di specchi atto a generare, volta per volta uno sviluppo e una conclusione personalizzata perché … non siamo mica tutti uguali.


A seguire
MISANTROPARTY
da Moliere
ISIS Arturo Malignani

Gruppo Il Muro Emozionale
Con Sara Buonincontri, Elena Buzzi, Riccardo Capellupo, Alessandra Casasola, Erik Cavallo, Valentina Caputi, Laerte Costantini, Serena Del Giudice, Giovanni Di Capua, Giovanni Fabro, Joe Facile, Iris Faion, Gaia Mansutti, Francesco Moretti, Igori Nazarco, Mario Stefan Salceanu, Aurora Tolusso, Leonardo Tornesello, Jacopo Totis, Alessandro Vignato, Giovanni Wiederhoffer, Benedetta Zampa, Alberto Zurini

Un ringraziamento particolare al circolo Danza y Vida e a Lilla Oscuro
Coordinamento di Nicoletta Oscuro con la collaborazione di Hugo Samek
Insegnante Manuela Squadrito
Assistente Riccardo Gardellini
Foto Talissa Dreossi

-Da piccolo mi chiesero cosa volevo essere da grande. Io risposi “essere felice”. Loro mi dissero che non avevo capito la domanda, io risposi che non avevano capito la vita.-
-La ragione me lo dice ogni giorno, ma non è la ragione a far battere il cuore-

In un mondo di corruttori e ipocriti la voce di un giovane uomo squarcia il velo del perbenismo e del quieto vivere, rende visibile la pesante e zuccherosa consuetudine ad adeguarsi, lo squallido giochetto che ci vuole tutti amici a parole, ma pieni di risentimento nei fatti. In un viscido sottobosco di invidiette, pettegolezzi, dicerie, falsità e rapporti di facciata si staglia potentissima una creatura umana che non si piega e che paga il prezzo dei propri NO! Nico e il Muro

Ricordo quando lo scorrere delle giornate poteva diventare talmente arido e monotono da farti dimenticare qual era la differenza fra te e l’ultimo ritrovato in campo tecnologico. Quando questo accade, il rischio più grande è che tu ti dimentichi perché c’è bisogno di te.
In quel momento, tutto ciò di cui avevamo bisogno era attraversare la porta giusta, e molti di noi credo possano dire di averlo fatto. Magari non ce ne siamo resi conto né la prima volta che l’abbiamo attraversata né molte delle volte successive, ma passando per quella porta ci siamo regalati l’opportunità di ricordarci chi siamo e cosa siamo in grado di fare, e di tornare finalmente ad essere liberi.

Dietro quella porta c’è e ci sarà ancora per molto tempo una stanza nella quale, con l’impegno di tutti coloro che ci entrano, nasce la verità più limpida e priva di filtri di tutte: la più grande soddisfazione di chi è entrato in quello spazio e non ci è più uscito. Noi che amiamo quella stanza come se fosse casa nostra ci rendiamo conto di quanto il mondo abbia bisogno di quella verità, ed è per questo che la manteniamo viva ogni giorno e la portiamo su un palcoscenico.

A voi, che vi ritroverete ad osservare questo particolare gruppo di ragazzi su questo palcoscenico: fate tesoro del dono che riceverete, e ricordatevi che grazie ad esso delle vite sono cambiate. Conservatelo, rispettatelo e non dimenticatevene, perché, quando meno ve l’aspetterete, tale dono vi tornerà utile. Quella volta potremo dire per l’ennesima volta che il teatro aiuta a vivere. Erik

Info e prezzi: Palio Teatrale Studentesco, www.teatroclubudine.it

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here